Grecia, Playoff – PAOK finalmente convincente, Asteras Tripolis sparito

Dopo un primo tempo qualitativo, ma mai concreto, il PAOK vince meritatamente grazie a una ripresa che unisce magistralmente i due aspetti precedenti. Sekou Oliseh è dinamite (gol splendido e mille giocate), Vukić un nobiluomo del passaggio, Lino dà esperienza, Katsouranis chiude tutto. L’Asteras Tripolis sparisce dal 46′ in poi, salvo poi rifar capolino, una volta espulso l’ingenuo Kaçe.

 

OLISEH, VUKIC: IL TRIONFO DEL MERCATO INVERNALE – E’ la gara tra le due delusioni della prima metà dei playoff Europa: entrambe le squadre hanno vinto una sola volta e sono tenute in piedi dai punti guadagnati col piazzamento in stagione regolare. Ambedue i tecnici scelgono il 4-2-3-1: Georgiadis schiera Khumalo per lo squalificato Schildenfeld e fa riposare Salpingidis; Tziolis tiene in panca Rayo, sostituendolo con Caffa. La partita si scalda subito e non bisogna attendere molto per vedere le prime azioni ficcanti, finalizzate in modo non preciso da Athanasiadis e Caffa. L’Asteras va più al tiro, il PAOK ragiona e scambia, ma è poco concreto. I pericoli dei padroni di casa arrivano soprattutto dalla destra, grazie a un Oliseh caricato a molla, ma il centro operativo è Zvonimir Vukić, che distribuisce i palloni con classe e precisione. Nelle file ospiti, ottimo primo tempo di Perrone, che aiuta molto in fase di impostazione. Buona l’intensità da parte di De Blasis e Caffa, quest’ultimo però molto impreciso e sfortunato. La ripresa ribalterebbe i ruoli, se non fosse che, a contrapporsi a un PAOK più concreto e fisico, ci sia un Asteras Tripolis confuso e poco presente. Vukić viene derubato del pallone al 49′ da un provvidenziale Tsabouris, al 54′ sfrutta benissimo un cross di Lino, ma spara alto, per poi essere incomprensibilmente sostituito. Il gol arriva tre minuti dopo: Lino fa partire Robert, che mette in mezzo un pallone, che viene ribattuto dalla difesa: Sekou Oliseh si coordina e lo piazza d’esterno al volo nel sette. Gli ospiti sono intontiti, ma passano subito al 4-2-4 con Rayo in cabina di regia, ma i frutti stentano a vedersi, grazie alla retroguardia del PAOK (fantastico il recupero di Khumalo su Perrone al 72′). All’82’ l’occasione è per il PAOK, con Oliseh che punta dritto alla doppietta, salta due difensori, ma non riesce a piazzare il pallone; mentre all’85’ è Lazar a gridare “ci sono ancora, state tranquilli” con una sassata dai trenta metri, dopo una gara di sacrificio e poca visibilità. All’87’ Ergys Kaçe lascia il campo, espulso dopo una inutile falciata ai danni di Navarro, rendendo vana una prestazione pienamente sufficiente, ma soprattiutto restituendo fiducia a un Asteras che era ormai tagliato fuori. Finale da “in piedi sul divano”, ma il pareggio non arriva.

 

 

PAOK SALONICCO – ASTERAS TRIPOLIS: 1-0 (0-0).
PAOK Salonicco (4-2-3-1): Glykos 6; Lino (80′ Stafylidis sv), Khumalo 6,5, Katsouranis 7, Apostolopoulos 6,5; Kaçe 5,5, Lazar (87′ Lawrence sv); Robert 6, Vukić 7 (55′ Georgiadis 6), Oliseh 7,5; Athanasiadis 5,5. A disp.: Jacobo, Salpingidis, Fotakis, Intzidis. All.: Georgiadis.
Asteras Tripolis (4-2-3-1): Fülöp 6; Kontoes 5,5 (33′ Gialousis 5,5), Kourbelis 5, Sankaré 5,5, Tsabouris 6; Alvarez 5,5 (70′ Kalantzis 5), Usero 5; De Blasis 6, Caffa 5 (55′ Rayo 6), Ximo Navarro 5; Perrone 6. A disp.: Setti, Hurtado, M.Castells, Bantis. All.: Tziolis.
Arbitro: Anastasios Kakos.
Marcatori: 57′ Oliseh.
Note: ammonizioni: Katsouranis, Lazar, Oliseh, Kaçe (PAOK), Kontoes (AST). Espulsioni: 88′ Kaçe (PAOK)

 

SQUADRA P.ti G V N P GF GS DR
PAOK Salonicco  10 4  2 0 2  4 4  0
PAS Giannina  7 3  2 1 0  4 2  +2
Asteras Tripolis  5 4 1 0 3 4 6 -2
Atromitos  4 3 1 1 1 4 4 0

* PAOK Salonicco inizia playoff con 4 punti ** Asteras Tripolis inizia playoff con 2 punti