Copa Libertadores, ottavi: Grêmio a fatica sul Santa Fe, decide Fernando

Il Grêmio cerca riscossa in Copa Libertadores dopo aver fallito il Gaúcho, ma sulla sua strada trova un Santa Fe che costringe i ragazzi di Luxemburgo a soffrire oltre il previsto per portare a casa la vittoria, vittoria che arriva grazie a Fernando, autore del secondo gol nei minuti finali del match che riporta in vantaggio i padroni di casa dopo che Pérez su calcio di rigore aveva pareggiato i conti con la rete di Vargas del primo tempo. 

GRÊMIO-SANTA FE 2-1 (1-0) 27′ Vargas, 81′ Fernando (G); 55′ Pérez (S)

http://www.youtube.com/watch?v=G5ZprnTPyuE

Grêmio (4-4-2): Dida; Alex Telles (73′ Guilherme Biteco), Cris, Bressan, Parà; André Santos, Souza, Fernando, Elano (57′ Gabriel); Barcos (87′ Kléber), Vargas . All. Luxemburgo.
Santa Fe (4-4-1-1): Vargas; Garcia, Meza, Valdés, Roa; Pérez, Bedoya (67′ Valencia), Torres, Anchico; Cuero (63′ Martinez Borja); Medina. All. Gutierrez.
Arbitro: Loustao (Argentina)
Marcatori: 27′ Vargas, 81′ Fernando (G); 55′ Pérez (S)
Note: Espulsioni: 53′ Cris (G); Ammonizioni: 19′ Fernando (G); 7′ Bedoya, 15′ Meza, 19′ Cuero, 66′ Medina, 77′ Roa (S)

Ritmi subito alti per uno scontro che fin dai primi minuti promette adrenalina ed emozioni, ma a spingere di più sono subito i padroni di casa che si mostrano pericolosi già al 10′, quando Elano, con un tiro forse deviato, riesce a sorprendere il portiere dall’out di sinistra ma non il palo che gli nega la gioia del gol; lo stesso Elano ci riprova 5 minuti più tardi con una punizione dal limite che calcia leggermente alta. La tensione però inizia a farsi sentire in campo e le ammonizioni cominciano a fioccare con il susseguirsi di interventi sempre più duri da una parte come dall’altra. Al 27′ è Vargas ad aprire le danze con una bella incornata sul cross di Alex Telles – il giovane terzino verdeoro che fa sfoggio di una buona prestazione – che regala al Grêmio il momentaneo vantaggio, la reazione del Santa Fe stenta a farsi vedere e la prima frazione di gioco si chiude sull’1-0 per i padroni di casa.
La ripresa comincia con un piglio diverso da parte dei colombiani che dopo appena 8 minuti si guadagnano il calcio di rigore – grazie all’ingenuità di Cris – che gli permetterà di agguantare il pareggio: a incaricarsene è Pérez che dagli undici metri non sbaglia. La partita si mette male per brasiliani di Porto Alegre che si ritrovano anche con un uomo in meno – una sgradevole costante ultimamente per i ragazzi di Luxemburgo – a causa dell’espulsione di Cris. La grinta, però, non sembra mancare ai tricolori che alzano la testa e, nonostante in inferiorità numerica, iniziano a dominare davvero la partita. Un Barcos forse non al meglio, però, non basta a sorreggere l’attacco da solo e Vargas sembra accusare un po’ di stanchezza più che giustificata; il tecnico dei brasiliani opta allora per forze fresce spingendo sulla fascia sinistra con l’inserimento di Guilherme Biteco per Alex Telles, mossa decisiva dato che proprio da quella fascia arriva la palla che spiove a campanile poco fuori area proprio dove c’è Fernando che, dopo aver fatto rimabalzare la sfera, la colpisce con potenza schiacciandola quel tanto che basti a ingannare il portiere. 2-1 per i padroni di casa al minuto 81 e speranze per i colombiani che tornano ad affievolirsi; certo il ritorno in casa propria potrà forse riaprire la questione ma questo Grêmio sembra davvero Imortal.

Programma completo degli ottavi di finale di Copa Libertadores:

Newell’s-Velez 0-1 ( 63′ Allione (V))

Tijuana – Palmeiras 0-0

Boca Juniors – Corinthians 1-0 (59′ Blandi (B))

Grêmio – Santa Fe 2-1 (27′ Vargas, 81′ Fernando (G); 55′ Pérez (S))

Real Garcilaso – Nacional 1-0 (36′ Bogado (R))

Tigre – Olimpia 2-1 (27′ Peñalba, 64′ Pérez Garcia (T); 78′ Miranda (O))

São Paulo – Atlético Mineiro 1-2 (9′ Jadson (S), 42′ Ronaldinho (A), 59′ Tardelli (A))

Emelec – Fluminense 2-1 (32′ Euzebio aut. (E), 44′ Wagner (F), 87′ Gaibor rig. (E))