Serie C, Girone A – Il riepilogo della 6/a giornata

Nel Girone A di Serie C sono tredici le reti realizzate in sei incontri e, in attesa che la giornata si completi domani con altre due gare, spicca in primis su tutte la pronta reazione della capolista Carrarese dopo la sconfitta della settimana scorsa. Eppure, le cose non si mettono per il verso giusto fin dall’inizio; anzi, il Novara chiude la prima frazione in vantaggio di una rete. Poi, nella ripresa la coppia Tavano-Caccavallo ribaltano il punteggio ma in realtà il mattatore è Silvio Baldini che azzecca le mosse vincenti, sostituendo Coralli, Cardoselli e Bentivegna con Maccarone, Pugliese e lo stesso Caccavallo. Un successo che, con il Pro Piacenza a riposo forzato perché impegnato con la Virtus Entella, significa, almeno per il momento, primo posto in solitaria.

Alle spalle della capolista, però, a punteggio pieno, avendo giocato solo tre gare, spunta la Pro Vercelli: i piemontesi espugnano di misura il campo della Pro Patria in virtù del gol di Germano, abile a concretizzare prepotentemente un’ottima combinazione sull’asse Gatto-Morra.

Con il Piacenza che impatta in casa del fanalino di coda Albissola (primo punto in campionato per i liguri), risale la china il Pisa al “Melani” di Pistoia: è sufficiente un mortifero uno-due a inizio ripresa che fa tornare il sorriso agli uomini di D’Angelo, i quali erano a secco da tre turni. Cui pensano Moscardelli dal dischetto e De Vitis con una conclusione da dentro l’area piccola ad avere ragione di una Pistoiese senza dubbio in difficoltà anche per l’espulsione di Muscat.

Sorridono anche Arzachena e Cuneo rispettivamente, tra le mura amiche, contro Juventus U23 e Olbia. I sardi di Giorico hanno la meglio sui Bianconeri grazie a un’inzuccata di Bonacquisti sul finire di primo tempo; la Juve non riesce a reagire e certamente non le bastano le due traverse colpite da Bunino e Beruatto. Primo successo in stagione, invece, per il Cuneo e terza sconfitta consecutiva per i Bianchi di Olbia: a decidere il match, il rigore trasformato da Borello concesso per l’atterramento di Gissi da parte di Bellodi.

Termina in parità il match tra Gozzano e Lucchese: toscani avanti fin dalle prime battute con il tap-in vincente di Sorrentino, a tempo scaduto i padroni di casa trovano il pari con grazie a un rigore procurato e trasformato da Rolando. Al secondo posto in graduatoria si piazza l’Arezzo che liquida la pratica Pontedera per 2-0 in virtù delle reti di Brunori e Buglio.

Serie C, Girone A – 6/a giornata
Domenica 14 e lunedì 15 ottobre 2018
Albissola-Piacenza  1-1  4′ Nicco (P), 86′ rig. Martignago (A)
Alessandria-Robur Siena  1-1  39′ De Luca (A), 64′ rig. Gliozzi (R)
Arezzo-Pontedera  2-0  22′ Brunori, 31′ Buglio
Arzachena-Juventus U23  1-0  42′ Bonacquisti
Aurora Pro Patria-Pro Vercelli  0-1  21′ Germano
Carrarese-Novara  4-2  21′ Cattaneo (N), 56′ rig. Tavano (C), 61′ Caccavallo (C), 81′ Tavano (C), 89′ Caccavallo (C), 90’+5 Sansone (N)
Cuneo-Olbia  1-0  43′ rig. Borello
Gozzano-Lucchese  1-1  6′ Sorrentino (L), 90’+6 Rolando (G)
Pistoiese-Pisa  0-2  55′ rig. Moscardelli, 59′ De Vitis
Pro Piacenza-Virtus Entella rinviata a data da destinarsi

La classifica dopo la 6/a giornata
Carrarese13
Arezzo *11
Pro Piacenza **10
Piacenza *10
Pro Vercelli *** 9
Pisa *8
Pontedera *7
Lucchese7
Juventus U237
Arzachena **6
Olbia *6
Alessandria *6
Cuneo *5
Novara ***4
Virtus Entella ****3
Aurora Pro Patria *3
Robur Siena ***3
Gozzano3
Pistoiese *2
Albissola *1
**** Cinque partite in meno; *** Tre partite in meno; ** Due partite in meno; * Una partita in meno
Condividi
Giornalista, appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.