Rugby League, Europeo under 19 – Italia migliora, ma va ko con l’Irlanda. Ora sfida con la Serbia

Continua il viaggio nell'Europeo Under 19 di rugby league. Scopriamo i miglioramenti fatti dall'Italia, chiamata sabato alla sfida con l'Ucraina già battuta pochi mesi fa

Foto RLEF | FIRL

Chiude domani (sabato) l’Europeo under 19 di rugby league (rugby a 13). L’Italia del commissario tecnico Salvatore Pezzano ha subito mercoledì la seconda sconfitta in altrettante uscite nella manifestazione, pur mostrando miglioramenti offensivi e difensivi.

26-10 il punteggio maturato a Belgrado (NSC Makiš 2), nel match valido per la semifinale quinto posto. Prestazione maiuscola soprattutto difensivamente, dove gli azzurrini hanno tenuto bene il campo, stoppando spesso le migliori sortite irlandesi.

In cronaca, ottima Irlanda in avvio di gara, con una serie di marcature che spezza le gambe a un’Italia reduce dal 70-0 coi pari età francesi e alla ricerca dell’alchimia e della forma migliore. Alla mezzora, parziale di 18-4 a favore dei giovani Wolfhounds e con lo stesso risultato si va al riposo lungo.

Nella ripresa, riscossa della nazionale italiana, che al 37′ trova la sua seconda meta di giornata, con conversione dalla piazzola (18-10). Qui, stoica è la resistenza azzurra ancora in difesa, a interrompere e spezzettare il gioco dei verdi; peccato, dall’altra parte del campo, per qualche errore sul play the ball e altri dettagli che a questi livelli fanno la differenza.

Foto FIRL

Al fischio finale dell’arbitro Jarda Bzoch (Repubblica Ceca), coadiuvato dai giudici di linea Oleksandr Ivchenko (Ucraina) & Ben Casty (Francia), il tabellino dice 30-10 e manda gli irlandesi alla finale quinto posto, dove troveranno la Serbia, capace di battere l’Ucraina con un netto 54-26 sempre mercoledì.

L’Italia League Under 19 affronterà proprio gli ucraini nella finale 7/o posto, sabato 11 agosto alle ore 10:00. Obiettivo duplice: certificare con una vittoria i miglioramenti mostrati sul campo ed evitare l’ultima piazza.

Negli altri match, pronostici rispettati: l’Inghilterra è volata in finale grazie al 44-4 sul Galles, mentre la Francia si è sbarazzata della Scozia con un autoritario 6-38.

Di seguito, l’elenco dei giocatori scesi in campo:

Irlanda Under 19

Sam Cullen, Ryan Curran, Conor Smyth (Athy Sharks), James Cromie, Gareth Gardiner, Andrew Smyth (Belfast Met Scholars), Charlie Donnelly (Dublin City Exiles), Jack O’Sullivan (Eastern Rhinos), Sam O’Sullivan, John Why (Galway Tribesmen), Shalun Carey, Josh MacNamee, Ronan Michael, James Mulvaney, Kevin Varga (Longhorns RL), Zack Fellows (Midland Hurricanes), Jordan McKibbin (Portadown Pumas), Dan Goddard (Salford City Reds), Callum O’Neill (Widnes Vikings)

Italia Under 19

Mattia Saoncella (Comitato Nord Est), Davide Arena, Werther Bartolini, Mattia Cantoni, Stefano Cenci, Stefano Dalmasso, Simone Leotta, Fabio Morosi, Leonardo Raveggi, Davide Signorelli (Comitato Nord Ovest), Leonardo Artale, Mario Di Sano, Alfio Laudani, Salvatore Lipera, Francesco Mendosa, Gianluca Privitera, Giovanni Rizzo, Antony Virzi (Comitato Sud), Nico Rizzelli (Halifax)

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.