Fantacalcio Serie A 2018/19: alla scoperta di… Dávid Hancko

Nome: Dávid Hancko
Soprannome: –
Nazionalità: Slovacchia
Età: 20
Altezza: 188 cm
Nazionale: sì (Under 21)
Piede: sinistro
Ruolo principale: difensore centrale
Eventuali altri ruoli: terzino sinistro
Valutazione calciomercato: 0,6 milioni
La nostra fanta-valutazione: *

LA GUIDA COMPLETA CON I CONSIGLI PER L’ASTA

CARATTERISTICHE TECNICHE – In patria qualcuno ha avuto il coraggio di paragonarlo a Paolo Maldini. Un accostamento decisamente azzardato e che non fa di certo bene a un ragazzo che giunge in Italia a soli 20 anni. Difensore centrale di ruolo, ma adattabile anche sull’esterno mancino, Dávid Hancko fa della stazza e del gioco aereo le sue caratteristiche principali. Eppure, il ragazzo finora ha dimostrato anche una buona tecnica di base e, quando adattato in fascia, non si è mai risparmiato in fase di spinta. Inserito dall’UEFA tra i cinquanta talenti da tenere d’occhio, al momento parte indietro nelle gerarchie rispetto a Pezzella, Vitor Hugo, Milenković e Ceccherini, ma quando ci punta uno come Corvino…

LA CARRIERA – Muove i primi passi da calciatore con le maglie del Tatran Kamenec e del Baník Horná Nitra, ma è soprattutto con la maglia dello Žilina che ottiene le principali soddisfazioni. Nel 2016 l’esordio in prima squadra, nel 2017 la vittoria del campionato slovacco, infine, nell’ultima stagione, colleziona addirittura 27 presenze, mettendo a segno tre reti. Hancko è anche nel giro delle nazionali: prima l’Under 19, ora l’Under 21 (7 gettoni per lui), in attesa della chiamata più importante. Nella Viola dovrà sgomitare per guadagnarsi uno spazio, ma potrà farlo senza avere la pressione di dover dimostrare tutto subito.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Per il momento no. La concorrenza è tanta nella difesa della Fiorentina, sia al centro che sulla sinistra. Puntare su di lui nell’asta di agosto è un azzardo, magari potete farci un pensierino più avanti. Un dato, però, ci fa riflettere: in carriera sinora ha segnato 15 gol, mica pochi per un difensore. Da tenere d’occhio.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.