Lazio-Inter: precedenti, statistiche e curiosità

Si decide negli ultimi 90′ quale sarà la quarta squadra a rappresentare l’Italia nella prossima edizione della Champions League: la Lazio ha il vantaggio di poter contare su due risultati su tre ma anche il rammarico di non aver chiuso la questione già domenica scorsa; l’Inter, dopo lo scivolone interno contro il Sassuolo, ha ricevuto un’ulteriore possibilità di arrivare quarto.

I PRECEDENTI – All’andata la gara di San Siro terminò 0-0, risultato molto frequente negli scontri diretti affrontati dall’Inter in questa stagione. La gara dello scorso anno all’Olimpico terminò 1-3 in favore dei nerazzurri: dopo il vantaggio iniziale di Keita Baldé ci fu la rimonta con protagonisti Andreolli, Hoedt (autorete) ed Éder. L’anno precedente era stata la Lazio ad avere la meglio, vincendo 2-0 grazie alle reti di Klose in apertura e Candreva in chiusura di gara. Il pareggio all’Olimpico manca da 10 anni, quando Crespo e Rocchi si resero protagonisti dell’1-1. Lo scarto massimo tra le due squadre nelle gare giocate a Roma è di 3 gol. Lazio e Inter si sfidarono all’ultima giornata nel 2002, quando i biancocelesti, senza ambizioni di classifica, si imposero 4-2 sull’Inter capolista, consegnando di fatto lo scudetto alla Juventus (reti di Vieri, Di Biagio, Simeone, S. Inzaghi e Poborsky).

LE STATISTICHE – La Lazio è avanti con 26 vittorie a 20 (28 i pareggi) negli scontri diretti con l’Inter disputati a Roma: i padroni di casa hanno realizzato anche 10 reti in più, 101 a 91. Tenendo conto anche delle partite giocate a Milano, nel totale dei 149 incontri sono i nerazzurri a essere in netto vantaggio con 61 successi a 35 (53 i segni X), con 237 reti realizzate e 166 incassate. Lazio e Inter, separate da soli 3 punti in classifica, risultano essere due squadre totalmente diverse: le fortune dell’Inter sono nate dalla solidità difensiva, con soli 28 gol incassati (46 quelli subiti dalla Lazio) che le hanno permesso di essere la seconda miglior difesa del campionato dietro la Juventus (bucata solo 23 volte) in coabitazione con Napoli e Roma;i biancocelesti, dal canto loro, sono stati devastanti nel reparto offensivo, risultando il miglior attacco della Serie A con 87 centri. A una gara dal termine, la Lazio ha 2 punti in più rispetto allo scorso campionato (72-70), vantando, per il momento, una posizione in classifica migliore (quarto posto anziché quinto). L’Inter ha collezionato già 7 punti in più rispetto lo scorso campionato, scalando due posizioni.

Prevediamo una partita tesa e combattuta, come sono solitamente le finali: puntiamo sull’Under 2.5.

Condividi
Nasce nel 1987 a Udine, gioca a calcio da quando ha 6 anni. Laureato in Relazioni Pubbliche e Comunicazione Integrata per le Imprese e le Organizzazioni.