Serie A Femminile 2017-2018, il veleno nella coda

125

Al termine delle partite della 22esima e ultima giornata della Serie A Femminile 2017-2018 si sono verificate alcune situazioni di parità nelle classifiche che porteranno a degli spareggi. Ma siamo sicuri che sia davvero così?

Non ci sono dubbi per quanto riguarda l’assegnazione del titolo di Campionessa d’Italia, in quanto, in caso di pareggio, da regolamento si giocherà lo spareggio tra Juventus e Brescia. Il problema si sta verificando in coda alla classifica, dove il Ravenna Women e la Pink Bari si trovano appaiate a quota 16 punti e si contendono un posto per il play-out salvezza. Come la stessa squadra romagnola ha fatto notare, il punto guadagnato dovrebbe garantire alle biancorosse l’accesso agli spareggi con le squadre di Serie B, ma secondo il Pink Bari ci sarebbe un ulteriore spareggio, proprio contro le pugliesi, da disputare forse il prossimo sabato.

Se andiamo a spulciare il regolamento, nel Comunicato Ufficiale N° 1-UNICO del 03/07/2017 all’Articolo 51 si parla di classifica avulsa per determinare la partecipazione a play-off e play-out: “Al solo fine di individuare le squadre che hanno titolo a partecipare ai Play-Off e Play-Out dei Campionati Dilettantistici, in deroga ai commi 3, 4 e 5 dell’Art. 51 delle N.O.I.F., in caso di parità di punteggio fra due o più squadre al termine dei Campionati di competenza si procede alla compilazione di una graduatoria (c.d. “Classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto, nell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre;
b) della differenza tra reti segnate e subite nei medesimi incontri;
c) della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato;
d) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;
e) del sorteggio.”

Secondo l’applicazione delle N.O.I.F. quindi sarebbe automaticamente retrocesso il Pink Bari perchè negli scontri diretti, a fronte del pareggio 0-0 in Puglia, le romagnole hanno vinto 3-1 in casa grazie alla tripletta nei minuti finali di Luisa Pugnali. Il problema nasce quando la LND annuncia su Facebook il prossimo spareggio salvezza tra Ravenna Woman e Pink Bari: prima fa retrocedere il Ravenna e manda la Pink ai playout, poi, dopo che il Pink ha argomentato su un articolo specifico del regolamento, parla di spareggio per l’accesso ai playout e poco prima delle 20 appare la terza modifica, quella che sembrerebbe definita: “Serie A Femminile. Tra Juventus e Acf Brescia Calcio Femminile sarà spareggio scudetto. La Res Roma Calcio Femminile si salva. Pink Bari Calcio Femminile e Ravenna Woman si giocheranno la possibilità di disputare i playout. La perdente andrà in Serie B. Ai playout il U.S. Sassuolo”.

Questo tourbillon porta a due considerazioni: la prima è che, visto il concomitante evento di mercoledì delle semifinali di Coppa Italia del Brescia alle 15 contro il Tavagnacco e del Bari contro la Fiorentina, forse sarebbe il caso di spostare gli spareggi da sabato 19 maggio ad altra data per non sfavorire le due squadre. La seconda è che bisogna vedere se il Ravenna non deciderà di impugnare questa decisione in via ufficiale e legale e che interpretazione verrà data al regolamento. Qualunque decisione porterà sicuramente a scontentare qualcuno. A questo punto, ci chiediamo se era veramente necessario.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.