Peru, il TAS blocca di nuovo Guerrero: niente Mondiali per il “Barbaro”

Nuovi guai per Paolo Guerrero. L’attaccante del Flamengo e della nazionale peruviana, sospeso per doping lo scorso 7 dicembre per essere stato trovato positivo a un metabolita della cocaina, salterà i mondiali in Russia. Il TAS, infatti, come riportato da Andersinho Marques, commentatore del campionato brasiliano e opinionista di Premium Sport, ha deciso di allungare la squalifica al “Barbaro”.

Guerrero, inizialmente sospeso per un anno, aveva fatto ricorso e ottenuto una riduzione della pena a sei mesi. Tornato in campo lo scorso 6 maggio in Flamengo-Internacional, è andato in gol lo scorso weekend, nella partita che la rubronegra ha giocato (e perso) con la Chapecoense.

In queste ore, la nuova stangata per il peruviano, che dovrà scontare altri otto mesi di squalifica: tornerà in campo nel 2019 e, con ogni probabilità, sarà senza squadra dato che il suo contratto con il Flamengo scade a dicembre 2018 (e difficilmente gli verrà rinnovato).

Niente mondiali per il “Barbaro”, dunque: il Perù dovrà fare a meno del suo attaccante più prolifico. Non sarà possibile preparare le carte per un nuovo ricorso, la sentenza è definitiva.

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoSportivo parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera.