La meglio gioventù

Per la prima volta nella sua storia la FIGC parteciperà con quattro nazionali alla fase finale di altrettanti Campionati Europei: dopo la qualificazione dell’Under 19 e dell’Under 17 maschili sono arrivate quelle delll’Under 17 Femminile e dell’Under 19 Femminile.

Visto quanto la FIGC ha investito nel settore giovanile in questo ultimo periodo, è comprensibile la soddisfazione del commissario straordinario della FIGC Roberto Fabbricini: “Grande risultato delle squadre giovanili che testimonia la vitalità del calcio italiano a livello sia maschile che femminile. Un plauso incondizionato alle nostre società che lavorano sui giovani con grande dedizione e rendono possibili queste grandi soddisfazioni internazionali”.

Gli fa eco il Vice Commissario Figc Alessandro Costacurta: “È questo un risultato importante che conferma la qualità del lavoro impostato dagli staff delle Nazionali Giovanili maschili e femminili e la crescita generale del movimento giovanile italiano. Al tempo stesso, essere con tutte le nostre Giovanili tra le migliori d’Europa è un’iniezione di entusiasmo per continuare a costruire un futuro tinto sempre più di Azzurro. In queste settimane, oltre a fare il tifo per le Nazionali Giovanili, continueremo a lavorare per riportare la Nazionale maggiore ai posti che le competono”.

Il direttore generale della FIGC Michele Uva si spinge oltre e fa rientrare nel novero anche l’Under 21 maschile che nel 2019 ospiterà la Fase Finale degli Europei di categoria: “Qualificare tutte le cinque squadre maschili e femminili per le finali degli Europei è un grande risultato. L’Under 19 femminile è stato l’ultimo tassello di un bellissimo percorso di investimento sui giovani. L’ottimo lavoro svolto dal Club Italia è stato certificato. Sono 200 le persone coinvolte fra tecnici, preparatori, medici, fisioterapisti, osservatori, match analyst, oltre al personale federale che ama il lavoro di squadra. Un grazie assoluto a tutte le società maschili e femminili che oggi vincono insieme a noi e pongono la prima pietra verso l’obiettivo più ambizioso per il calcio italiano: i giovani”.

Ora la prima, in ordine di tempo, a scendere in campo, sarà l’Under 17 maschile di Carmine Nunziata, impegnata dal 4 al 20 maggio in Inghilterra e inserita in un girone con i padroni di casa, la Svizzera e Israele. Quasi contemporaneamente, in Lituania dal 9 al 21 maggio, toccherà all’Under 17 femminile allenata da Massimo Migliorini: l’Italia, nella fase a gironi, se la vedrà con Polonia, Spagna e Inghilterra. A luglio, oltre alla Nazionale Under 19 femminile, salteranno le vacanze anche i maschi dell‘Under 19 maschile che, dopo aver conquistato l’accesso alle finali due settimane fa in Friuli, voleranno in Finlandia dal 16 al 29 luglio, cercando di bissare il secondo posto del 2016. In bocca al lupo alla nostra meglio gioventù.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.