Albiol riporta il Napoli in scia. Al San Paolo Genoa battuto 1-0

Con una rete di Albiol il Napoli conquista i tre punti che gli permettono di riportare a -2 le distanze dalla Juventus. Il gol dello spagnolo (che era a secco da due anni) arriva dopo i legni colpiti da Insigne e Mertens. Bene il Genoa nei primi 30′ di gara, azzurri saliti in cattedra nei 60′ successivi. 

La gara inizia a ritmi molto elevati, il campo tiene bene nonostante le abbondanti piogge cadute sul capoluogo campano, il Genoa ha un buon approccio e preme bene sulle fasce. Su un’azione di contropiede Lazović sfiora il vantaggio. Dall’altra parte è Mertens a fallire due occasioni, la seconda davvero ghiotta al 16′. Al 20′ Hamšík è costretto a uscire per un risentimento muscolare, al suo posto Zieliński. I rossoblu si difendono in maniera ordinata, difficile per i partenopei trovare gli spazi giusti. Al 34′ Spolli, di testa, sfiora il palo a Reina battuto, su azione da corner. Al 40′ Allan sciupa un’ottima occasione, mandando alto da pochi metri dopo un’azione insistita di Mertens; poco dopo Insigne coglie il palo deviando, dal primo palo, la traiettoria di un calcio d’angolo. 

Il Napoli comincia la ripresa con la stessa pressione dei minuti finali del primo tempo, Mertens al 51′ coglie il palo con un destro a giro. È un monologo azzurro ma il Genoa non ci sta e prova a colpire con veloci ripartenze, come con Taarabt al 65′, ma il tiro del marocchino finisce lentamente tra le braccia di Reina. La pericolosità dei partenopei diminuisce e i rossoblu sembrano soffrire di meno quando, all’improvviso, arriva il vantaggio del Napoli: calcio d’angolo battuto da Callejón e colpo di testa di Albiol che batte Perin, 1-0. Gli uomini di Sarri, dopo l’agognato gol del vantaggio, aspettano gli avversari per poi cercare di chiudere i conti in ripartenza: a 3′ dalla fine Milik e Insigne non riescono a firmare il 2-0, salvataggio decisivo di Biraschi. Non accade più nulla fino al triplice fischio dell’arbitro, il San Paolo può esultare, il Napoli è di nuovo in scia dei campioni.

NAPOLI-GENOA  1-0 (0-0)

Napoli (4-3-3): Reina 6; Hysaj 5.5, Albiol 7, Koulibaly 6, Mário Rui 5.5; Allan 6, Jorginho 7, Hamšík 5.5 (20′ Zieliński 6); Callejón 5.5 (85′ Rog sv), Mertens 6 (81′ Milik sv), Insigne 5.5. A disp.: Rafael, Sepe, Maggio, Milić, Machach, Ounas, Diawara, Tonelli. All.: Sarri 6.
Genoa (3-5-2)Perin 6; Biraschi 6.5, Spolli 6.5, Zukanović 6.5; Rosi 6.5 (78′ Rossi sv), Lazović 6.5 (61′ Taarabt 5), Bertolacci 5, Hiljemark 5, Laxalt 6; Pandev 5.5 (67′ Rigoni 5.5), Galabinov 5A disp.: Lamanna, Zima, Lapadula,  Rossettini, El Yamiq, Migliore, Bessa, Pereira, Medeiros. All.: Ballardini 6.
Arbitro: Pasqua di Tivoli.
Marcatori: 72′ Albiol.
NoteAmmoniti: Zieliński (N); Laxalt, Rosi (G).

Condividi
Telecronista e opinionista radio/TV, già a SportItalia e addetto stampa di diverse società. Non si vive di solo calcio: ciò che fa cultura è la fame di sapere, a saziarla il dinamismo del corpo e del verbo.