Le pagelle di Lazio-Juventus. Super Pogba; serataccia Cana

La Juventus ringrazia il Milan e allunga a +11 sul Napoli. Scudetto ipotecato grazie alla doppietta di Vidal, che stende una Lazio volitiva, ma decisamente sotto numero a livello di rosa.

lazio logoLAZIO

Marchetti 6: Alterna ottime parate a qualche intervento incerto. Nel complesso sufficiente.

Gonzalez 6: Si sacrifica ancora nel ruolo di terzino destro, senza sfigurare. Nel secondo tempo torna in mediana.

Ciani 6.5: Dietro non scricchiola mai, chiudendo quello che può. Davanti sfiora anche il gol.

Cana 4.5: Mezzo punto in più per la chiusura su Marchisio che evita il 3-0. Per il resto disastro totale.

Stankevicius 5: Ha la grande attenuante della lunga inattività, ma sembra un pesce fuor d’acqua. Meglio sul centrodestra

Ledesma 5.5: Ha perso lo smalto di inizio stagione e tutta la Lazio ne risente. (Crecco 6: Di fiducia. Esordio in una gara importante per il giovane classe ’95).

Candreva 6.5: Per distacco il più in forma dei suoi. A tratti è imprendibile, ma poco assistito.

Onazi 6: Grande corsa abbinata a troppa imprecisione in fase conclusiva.

Hernanes 5.5: Prova qualche giocata delle sue, ma si muove troppo a scartamento ridotto. (Ederson 7: Rivitalizza la Lazio con 45′ di pura qualità, che hanno lo stesso effetto dell’adrenalina; purtroppo per lui Kozak dorme).

Mauri 5: Semplicemente non pervenuto. Può e deve fare di più. (Kozak 5: Quel gol mangiato che alimenta il paradosso: letale in Europa; spuntato in Italia).

Klose 5.5: Tanta buona volontà e spunti interessanti, ma una domanda: perché non usa il sinistro?

All. Petkovic 5.5: Aveva giocato col fuoco dicendo che Conte e la Juve erano nervosi per non aver mai battuto la Lazio. Scottato.

juventus logoJUVENTUS

Buffon 7: La grandezza della Juve comincia da lui, alla faccia di Beckenbauer.

Barzagli 6: Serata tranquilla. Non deve sporcarsi le mani.

Bonucci 6: Stesso discorso valido per Barzagli.

Peluso 5.5: Non convince appieno e non raggiunge la sufficienza. Ederson imperversa sul suo lato.

Lichtsteiner 5.5: Sulla fascia destra lascia il deserto; poche, pochissime sgroppate. Conte si infuria e lo toglie. (Padoin 6: svolge il compitino senza problema alcuno).

Vidal 7.5: La Lazio lo stimola: terzo gol in stagione rifilato a Marchetti, sempre in quella stessa porta. Solo lui (e Peluso) hanno sconfitto il talismano col numero 22.

Pirlo 6.5: Buone geometrie di gioco e ritrovata sicurezza.

Pogba 7: Giustifica il cambio di modulo con ua prestazione di un livello superiore.

Asamoah 6: Poca intraprendenza offensiva, ma buone chiusure difensive.

Marchisio 5: Penalizzato dal modulo. Decisamente in sofferenza tattica e fisica. Si divora un gol incredibile. (Giaccherini sv).

Vucinic 7: La vince praticamente da solo propiziando i due gol con giocate dall’alto livello di pensiero. Cala drasticamente nella ripresa. (Quagliarella sv).

All. Conte 6.5: Sul pezzo a strigliare i giocatori per 90 minuti più recupero. Inesauribile.

Condividi
Nato a Roma nel 1986, laureato in Management delle Imprese Sportive. Nella vita un solo obiettivo: raccontare lo sport; il calcio in particolare. Attualmente collaboratore di bettingisland.it e tuttochampions.it. Email: sgiovampietro@mondosportivo.it