Europa League: Lazio-Fenerbahçe 1-1. Lulic illude, poi Erkin chiude i giochi

All’Olimpico la Lazio si congeda dall’Europa League con onore, pareggiando 1-1 il match di ritorno con il Fenerbahçe. La squadra biancoceleste in realtà ha pagato soprattutto il match di andata, nel quale ha ceduto per 2-0 ai turchi, anche a causa di qualche decisione arbitrale quantomeno controversa.

LA LAZIO NON PUNGE: Il copione della gara si delinea ben presto: Lazio a cercare il gol che riaprirebbe i giochi, turchi che si coprono e cercano di ripartire sfruttando la velocità di Webò. I primi squilli li portano Candreva ed Ederson dalla distanza. Ma ben presto si capisce che per i biancocelesti non sarà facile entrare nei sedici metri degli ospiti. E così fioccano le conclusioni dalla distanza, con Ederson, Candreva ed Hernanes particolarmente in evidenza, ma la potenza e la precisione non assistono i giocatori laziali. L’occasione più nitida arriva quindi al minuto 40, quando Hernanes libera Ederson al tiro da posizione decentrata, ma Volkan dice no. Il primo tempo si chiude 0-0, con la Lazio incapace di trovare di scardinare il muro difensivo turco.

Nella ripresa la Lazio prova subito a cambiare strategia e a buttare qualche pallone in più in area per Kozak. E dopo tre minuti il ceco ha sulla testa il pallone del vantaggio, ma mette alto. Ma la Lazio ci crede e con l’inserimento di Klose acquisisce peso offensivo. E al quarto d’ora i biancocelesti raccolgono i frutti della loro offensiva con un imperioso stacco di Lulic su un cross dalla destra di Candreva. A questo punto Petkovic si gioca la carta Floccari, ma proprio nel momento di maggiore pressione biancoceleste, arriva la doccia gelata: contropiede del Fenerbahçe rifinito da Webò e concretizzato da un sinistro di Erkin che passa tra le gambe di Ciani e trafigge Marchetti. Gli schemi a questo punto saltano, la Lazio ci prova ancora ma si espone ai contropiedi dei turchi, che con Webò falliscono il colpo del ko. La Lazio crea pericoli con Radu e Cana, ma gli ospiti si salvano e conservano il pareggio che estromette la Lazio.

LAZIO-FENERBAHCE 1-1
LAZIO (4-4-1-1): Marchetti; Biava (56′ Klose), Cana, Ciani, Radu; Candreva, Hernanes, Ledesma, Lulic; Ederson (72′ Floccari); Kozak (76′ Rozzi). A disp.: Bizzarri, Gonzalez, Cataldi, Crecco, Floccari. All.: Petkovic.
FENERBAHCE (4-5-1): Volkan; Gönül, Yobo, Korkmaz, Ziegler; Kuyt, Sahin, Cristian (73′ Ucan), Raul Meireles, Erkin (87′ Krasic); Webò (79′ Topuz). A disp.: Günok, Irtegün, Topal, Kaldirim, Ucan. All.: Kocaman.
Arbitro: Kralovec (CZE)
Marcatori: 59′ Lulic (L), 72′ Erkin (F)
Note: Ammoniti Ziegler (F), Cristian (F), Erkin (F), Kozak (L), Lulic (L), Klose (L)

Condividi
Nato a Sora (FR) il 20 gennaio 1990, ma residente a Roma per motivi di studio. Appassionato di calcio italiano e internazionale, con un debole per le curiosità statistiche e i campionati scandinavi.