Il Galatasaray sfiora l’impresa: Real Madrid battuto 3-2 nell’inferno dell'”Ali Sami Yen”

Gol, spettacolo e tante emozioni alla “Turk Telecom Arena” di Istanbul, dove il Galatasarary dell’Imperatore Terim sfiora un’impresa che sarebbe entrata di diritto nella leggenda del calcio, battendo 3-2 il Real Madrid nella gara di ritorno dei quarti di finale della Champions League; a qualificarsi per le semifinali sono però gli spagnoli, che in virtù del 3-0 della gara di settimana scorsa approdano al penultimo atto della massima competizione calcistica continentale. Doppietta per Cristiano Ronaldo, sempre più capocannoniere del torneo.

Drogba e Umut Bulut in attacco con l’ex interista Sneijder alle loro spalle: questa la scelta di mister Terim che deve fare a meno dello squalificato Burak Ylamaz; di contro ecco un Real Madrid schierato col trio Di Maria, C.Ronaldo e Ozil a supporto del Pipita Higuain. Se il discorso qualificazione sembrava chiuso già al triplice fischio della gara d’andata, bastano appena 8′ al Real Madrid per scrivere (forse) la parola fine al doppio confronto col Galatasaray; tanto impiegano le merengues per passare in vantaggio alla “Turk Telecom Arena” grazie al solito Cristiano Ronaldo, lesto a deviare in porta un bel cross di Khedira. Sbloccato l’incontro, gli spagnoli amministrano senza troppi sforzi un primo tempo condotto per larghi tratti e in cui sfiorano il gol del raddoppio soprattutto con Di Maria, Muslera è bravo a deviare; giallorossi volenterosi, ma quasi mai pericolosi in attacco. Partita completamente stravolta in una ripresa dalle emozioni fortissime, merito di un Galatasaray trasformato; i turchi prima sfiorano la rete del pareggio, quindi la trovano con Eboue, autore di un gol bellissimo. L’1-1 dà fiducia ai locali, che continuano a spingere e nel giro di 2′ segnano ancora con Sneijder e Drogba, magia di tacco dell’ivoriano, tornando a credere in una qualificazione che avrebbe dell’incredibile. Sogno semifinale che tuttavia si infrange al minuto 93′, quando Cristiano Ronaldo segna la rete qualificazione del definitivo 3-2. Real Madrid qualificato, onore delle armi al Galatasary.

GALATASARAY-REAL MADRID: 3-2
Galatasaray (4-4-2): Muslera 6; Gokhan Zan 6, Semih Kaya 5,5, Eboue 6,5 (80′  Elmander s.v.), Inan 6; Altintop 5 (46′ Amrabat 6,5), Felipe Melo 5,5, Riera 6, Sneijder 6; Drogba 6,5, Umut Bulut 5 (64′ Sabri 5,5). A disp.: Iscan, Balta, Sanoglu, Yilmaz, Kurtulus. All.: Terim.
Real Madrid (4-2-3-1): Diego Lopez 5,5; Varane 6, Pepe 6, Fabio Coentrao 5,5, Essien 6 (30′ Arbeloa 5); Khedira 6, Modric 6; Ozil 5,5 (81′ Albiol s.v.), Di Maria 6, C.Ronaldo 7; Higuain 5 (73′ Benzema s.v.). A disp.: Casillas, Marcelo, Callejon, Morata. All.: Mourinho.
Arbitro:
Lannoy (Francia)
Marcatori:
8′ e 93′ C.Ronaldo (R), 58′ Eboue (G), 71′ Snejider (G), 72′ Drogba (G)
Note: ammoniti:
Sneijder, Eboue, Amrabat (G), Arbeloa (R); espulsi: Arbeloa (R)

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.