Il Milan scappa, la Fiorentina lo riprende: al “Franchi” termina 2-2

Il Milan blinda la qualificazione alla prossima Champions League andando a pareggiare nello scontro diretto contro la Fiorentina; rossoneri tuttavia spreconi nello sciupare il doppio vantaggio accumulato all'”Artemio Franchi” e con l’uomo in più per l’espulsione di Tomovic arrivata a fine primo tempo. Gara divertente, giocata bene da entrambe le formazioni e decisa dalle reti ospiti di Montolivo e Flamini, mentre Ljajic  e Pizarro, entrambi dal dischetto, hanno fissato il punteggio sul 2-2 finale.

Sorride mister Montella, che recupera all’ultimo minuto Jovetic: il montenegrino parte titolare con Cuadrado e Ljajic a completare il tridente d’attacco viola; in cabina di regia nel Milan c’è il grande ex dell’incontro Montolivo, mentre Balotelli guida il reparto offensivo milanista. Emozioni a grappoli nel primo tempo dell'”Artemio Franchi”, chiuso con gli ospiti in vantaggio al cospetto di una Viola ridotta in dieci uomini per l’espulsione diretta di Tomovic, reo di una gomitata ai danni di El Shaarawy; Milan in gol al 14′ proprio con Montolivo, bravo a rubare palla ad un incerto Pizarro e a battere Viviano; nel mezzo una grande parata del portiere toscano su El Shaarawy e un bel intervento di Abbiati su Jovetic, costretto ad uscire dal campo anzitempo per infortunio. Grande spettacolo anche in una ripresa in cui il Milan cerca di fare la partita nei primi minuti, sfiorando la rete del raddoppio prima con Flamini, quindi trovandola con lo stesso centrocampista francese, che devia un traversone dello scatenato Montolivo. Sembra fatta per i rossoneri, invece la Viola nel giro di 5′ riprende l’incontro, accorciando prima con Ljajic, quindi pareggiando con Pizarro, entrambi a segno su calcio di rigore. I rossoneri protestano per un fallo di mani in area di Roncaglia, ma l’arbitro non fischia il terzo rigore di giornata: all'”Artemio Franchi” termina 2-2.

FIORENTINA-MILAN: 2-2
Fiorentina
 (3-4-3): Viviano 6,5; Roncaglia 5,5, Tomovic 5, Savic 6 (30′ Compper 6,5); Pasqual 5,5, Aquilani 6, Pizarro 5,5, Borja Valero 6,5; Cuadrado 7, Jovetic 6 (46′ Romulo 6), Ljajic 6,5 (81′ Migliaccio s.v.). A disp. Bernardeschi, Larrondo, Llama, Lupatelli, Neto, Sissoko, Toni, Wolski. All.: Montella.
Milan (4-3-3): Abbiati 6; Abate 6, Mexes 6, Zapata 6, De Sciglio 5,5; Flamini 6,5 (77′ Niang s.v.), Montolivo 6,5, Muntari 5 (46′ Nocerino 5,5); Boateng 5 (84′ Pazzini s.v.), Balotelli 5,5, El Shaarawy 6A disp.: Amelia, Gabriel, Antonini, Bonera, Yepes, Zaccardo, Constant, Bojan, Robinho. All.: Allegri.
Arbitro
Tagliavento di Terni
Marcatori
14′ Montolivo (M), 62′ Flamini (M), 66′ rig.Ljajic (F), 73′ rig.Pizarro (F)
Note: ammoniti
Cuadrado, Aquilani, Roncaglia (M), Montolivo, Muntari, Nocerino, Balotelli (M); espulsi: Tomovic (F)

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.