Muriel replica a Lamela: Udinese-Roma 1-1

Termina uno a uno al Friuli: al gol di Lamela nel primo tempo replica la rete di Muriel nella ripresa. Partita combattuta, non così divertente. Pari poco utile a entrambe.

FUORI OSVALDO – Guidolin conferma il tridente di Pescara sia per scaramanzia, sia perché in Abruzzo si è dimostrato vincente: dentro Muriel, Maicosuel e Di Natale, tutti e tre, chiamati a scardinare la retroguardia a quattro capitolina, rimpolpata dal recupero di Castan e sorretta da un centrocampo veloce e maturo, composto dal dinamismo di Marquinho e Florenzi e l’esperienza di De Rossi e Perrotta. Osvaldo in panchina, in avanti Lamela supporta Totti.

LAMELA SBLOCCA – Udinese più dinamica in avvio, Guidolin pretende che i suoi cerchino con insistenza Di Natale ed è proprio del numero 10 bianconero la prima emozione del match: un tiro a incrociare leggermente sporcato da Castan e neutralizzato da Stekelenburg. Ritmo non altissimo, Andreazzoli chiama i suoi all’ordine tattico, Guidolin chiede a Muriel e Di Natale di allargarsi per creare spazi nella difesa giallorossa, l’Udinese avanza ma concede spazi, vedere la dormita clamorosa su Florenzi, che solo soletto, pescato da Totti in verticale su punizione, calcia su Brkic con tutto lo specchio della porta a disposizione. Un minuto dopo, la gara si sblocca: ancora Totti inventa dalla destra, Florenzi, ancora lui, si inserisce e colpisce di testa, stavolta bene: miracolo di Brkic, la palla tocca la traversa e rientra in campo, arriva Lamela da due passi, 1-0 Roma.

REPLICA MURIEL – La reazione dell’Udinese si riversa nella ripresa: l’undici di Guidolin avanza il baricentro e incrementa il gioco in verticale, concede spazi che la Roma non sfrutta, e agguanta il pari al minuto 61. Eccezionale Muriel: il colombiano va via sulla sinistra, fa fuori due avversari e conclude: palla tra le gambe di Stekelenburg. Centrato il pari, i padroni di casa si proiettano in avanti, ma il rosso a Heurtaux al 72′ per un’entrata pericolosa su Florenzi cambia ovviamente gli equilibri dell’incontro. Torosidis chiede un rigore per un tocco in area di Danilo ma rimedia un giallo piuttosto dubbio; il finale è acceso e nervoso, Osvaldo (subentrato a Totti) si divora a tu per tu con Brkic il gol dei tre punti, l’Udinese tiene bene nonostante l’inferiorità numerica, e dopo quattro minuti di recupero tutti sotto la doccia. Uno a uno al Friuli: risultato che serve decisamente poco a entrambe.

UDINESE-ROMA 1-1
UDINESE (3-4-2-1):
Brkic; Hertaux, Danilo, Domizzi; Basta, Allan, Badu, Gabriel Silva; Muriel, (28′ Angella) Maicosuel (24′ s.t. Pereyra); Di Natale. (Padelli, Pawlowski, Faraoni, Merkel, Rodriguez, , Ranegie, Zielinski, Campos Toro). All.: Guidolin.
ROMA (4-2-3-1): Stekelenburg; Piris, Burdisso, Castan, Torosidis; De Rossi, Florenzi; Marquinho (41′ Balzaretti), Perrotta, Lamela; Totti (14′ s.t. Osvaldo). (Goicoechea, Lobont, Dodò, Romagnoli, Tachtsidis, Lucca, Lopez). All.: Andreazzoli.
Arbitro: Guida di Torre Annunziata
MARACATORI: 20′ p.t. Lamela, 16′ s.t. Muriel.
NOTE – Ammoniti: Maicosuel, Totti, Domizzi, Florenzi, Torosidis. Espulsi: Hertaux al 27′ s.t.

Clicca qui per le pagelle del match

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it