La Fiorentina ringrazia Larrondo. ChievoVerona battuto 2-1 al “Franchi”

Vittoria sofferta, ma tutto sommato meritata per la Fiorentina di mister Montella, che al “Franchi” supera 2-1 un ottimo ChievoVerona, ben disposto in campo e frizzante soprattutto nella prima frazione di gioco. A decidere la gara una rete a 10′ dalla fine dell’argentino Larrondo, mentre Pasqual e Cofie avevano firmato i gol dell’1-1 con cui si era chiuso il primo tempo. Tre punti utili alla rincorsa alle posizioni europee per la Viola; clivensi, invece, ancora a secco di vittoria

Mister Montella vara una Fiorentina votata all’attacco, con Ljajic a completare il tridente avanzato con Toni e Jovetic; nel Chievo, invece, Corini si affida in avanti alla consolidata coppia  Thereau-Paloschi. Primo tempo divertente quello del “Franchi”, giocato a viso aperto da entrambe le squadre e chiuso sul punteggio di 1-1; viola in vantaggio dopo una manciata di minuti grazie a capitan Pasqual, bravo a superare Puggioni con un calcio di punizione chirurgico. Incassato il colpo i veronesi si gettano alla ricerca del punto del pari, sfiorandolo in diverse occasioni: clamoroso l’errore sotto porta di Thereau che di testa manda a lato; il gol clivense arriva però al minuto 38, quando il neo entrato Cofie beffa Viviano con un preciso tiro al volo. Fiorentina sprecona ancora con Pasqual, Chievo veloce e dinamico. Ritmi alti anche nella seconda frazione, con i padroni di casa votati costantemente all’attacco alla ricerca del gol da tre punti; rete che i toscani sfiorano in più occasioni, ma è il Chievo ad avere la migliore occasione con Paloschi, che spreca da buona posizione. La resistenza veneta duro però fino a 10′ dalla fine, quando Larrondo, da poco in campo, è fortunato nel deviare un colpo di testa di Toni, firmando il 2-1 gigliato. Il Chievo non ha la forza di reagire, la Viola amministra: al “Franchi” è 2-1.

FIORENTINA-CHIEVOVERONA: 2-1
Fiorentina (4-3-3): Viviano 6; Tomovic 5,5, Rodriguez 6,5, Compper 6, Pasqual 7; Aquilani 5,5, Pizarro 5,5, Borja Valero 6,5; Jovetic 5 (64′ Larrondo 6), Toni 6 (80′ Migliaccio s.v.), Ljajic 5 (46′ Romulo 6,5). A disp.: Neto, Lupatelli, Savic, Wolski, Roncaglia, Fernandez, Llama, Sissoko, El Hamdaoui. All.: Montella.
ChievoVerona (3-5-2): Puggioni 6; Frey 6, Andreolli 6, Dainelli 5,5, Acerbi 5,5 (30′ Cofie 6,5), Jokic 5,5 (69′ Drame 6); Guana 6,5 (67′ Luciano 5), Rigoni 5, Seymour 5,5; Thereau 6,5, Paloschi 6A disp.: Squizzi, Ujkani, Cesar, Sampirisi, Papp, Stoian, Pellissier, Samassa, Hauche. All.: Corini.
Arbitro: Doveri di Roma
Marcatori: 4′ Pasqual (F), 38′ Cofie (C), 78′ Larrondo (F)
Note: ammoniti: Pizarro, Aquilani (F), Rigoni (C); espulsi: –

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.