Nba, i risultati del 11 febbraio: Pierce stoppa i Nuggets, Lebron disintegra i Lakers. Bene Okc, San Antonio e Clippers

Nove gare disputate in Nba questa notte tra cui spiccano gli anticipi della domenica tra Clippers opposti ai Knicks e i campioni in carica di Miami impegnati contro i Lakers. Partiamo dal successi degli angeleni dell’anno, i sorprendenti Clippers che nell’anticipo delle 19 battono i New York Knicks al Madison Square Garden nonostante un sontuoso Anthony in grado di mandare a referto 42 punti e 8 rimbalzi, in casa Clippers il rientro di Chris Paul (25 pt 7 assist 6 rimbalzi) si è fatto sentire proprio come i 27 punti di Jamal Crawford leader silenzioso del team californiano.

Per una Los Angeles che ride c’è una Los Angeles che piange, sembra quasi un titolo di un film ma è la fotografia di questa stagione che ancora una volta vede i Lakers sconfitti sul campo degli Heat guidati al successo dal solito Lebron James, autore di 32 punti che porta il prescelto a un altro record in carriera, l’ex giocatore di Cleveland è infatti il terzo giocatore della storia della Nba a mettere a segno per cinque gare consecutive almeno 30 punti. Troppo per i gialloviola tenuti a galla da un instancabile Bryant (28 punti) ultimo dei suoi come sempre ad arrendersi. Se c’è un eroe di giornata però è il capitano più noto d’America quel Paul Pierce che nella notte contro i Nuggets di Gallinari (18 pt ) manda in orbita i suoi Celtics costretti a tre overtime per superare la franchigia del Colorado. Incredibile davvero la gara e la prova di Pierce autore di una tripla doppia da 27 punti 14 assist e 14 rimbalzi che annulla i 29 di Faried e consente ai verdi del Massachusetts di vincere la settima gara consecutiva. Vincono i Raptors privi di un influenzato Bargnani contro gli Hornets (17-34) tenuti a galla dai 19 di Lopez, inutili però a evitare la sconfitta. Dopo undici ko di fila torna a sorridere Orlando tra le mura amiche grazie alla vittoria di 110 a 104 su Portland. A riportare gioia in casa dei Magic ci ha pensato Redick autore di 22 punti e 5 assist, per i Blazers bene Aldridge (25 punti). A ovest continua la marcia dei Grizzlies che in casa senza troppi problemi si sbarazzano dei T-Wolves  ormai praticamente fuori dai playoff dopo un grande inizio di stagione dopo l’infortunio di Kevin Love. Mattatore dell’incontro per Memphis il neoaquisto Prince (18 pt). Punteggio alto 117 a 11 e sconfitta per i Rockets (28-25) che cadono a Sacramento ispirata dai ventelli di Thomas,Cousins e Salmons, insufficienti per i razzi texani i 30 punti del barba Harden. Nella western conference continua la lotta a due tra Oklahoma e San Antonio che vincono entrambe in trasferta rispettivamente contro Phoenix e Brooklyn. A consentire di proseguire il cammino e la bagarre per il primo posto a ovest in casa Thunder ci ha pensato Westbrook (24 pt 6 assist) mentre per i texani determinante la doppia doppia di Parker mvp della gara con 29 punti e 11 rimbalzi.

ore 19

Los Angeles Clippers-New York Knicks 102-88

ore 21:30

Los Angeles Lakers-Miami Heat  97-107

NBA I RISULTATI DEL 11 FEBBRAIO 

Denver Nuggets-Boston Celtics 114-118 dts

New Orleans Hornets-Toronto Raptors 89-102

Portland Trail Blazers-Orlando magic 104-110

Minnesota T-Wolves-Memphis Grizzlies 88-105

San Antonio Spurs-Brooklyn Nets 111-86

Oklahoma City Thunder-Phoenix Suns 97-69

Houston Rockets-Sacramento Kings 111-117

Condividi
Nato a Catania nel 1987, dopo aver conseguito la laurea in Scienze della comunicazione, ha iniziato a collaborare con diversi siti calcistici, occupandosi prevalentemente di calciomercato e calcio internazionale. Email: cbattiato@mondosportivo.it