Il Cagliari dilaga all’Olimpico travolgendo la Roma di Zeman

Un’altra sfida rocambolesca che vede protagonista la Roma di Zeman. Il Cagliari prova a giocarsela e gli riesce anche bene grazie alla velocità del suo tridente, un tridente infuocato che colpisce a morte la difesa giallorossa all’inizio del primo come del secondo tempo. La Roma prova a reagire portandosi in parità prima della fine della prima frazione di gioco con un calcio di punizione del Capitano, ma il Cagliari dilaga prima con colpo di testa di Sau e poi con due legni in sequenza che hanno come naturale coronamento il 4-1 dei cagliaritani grazie a Pisano.

Inizia male la prima frazione di gioco per i padroni di casa che prima ancora di rendersi conto del tipo di gioco proposto dagli avversari si trovano costretti, dopo appena 3 minuti, a inseguire gli ospiti. La Roma prova a reagire ma rischia ancora qualcosa non appena il reparto offensivo del Cagliari si spinge in avanti con la velocità che lo caratterizza; il pareggio, dopo un calcio di rigore su Tachtsidis non fischiato da Romeo, arriva su calcio piazzato, ovviamente realizzato da Francesco Totti.

La situazione di parità non dura però molto e questa volta le responsabilità sono soprattutto dell’estremo difensore giallorosso che regala il 2-1 al Cagliari in apertura del secondo tempo non riuscendo a trattenere la palla su un cross dalla sinistra. Il colpo psicologico si fa sentire e la Roma non riesce a trovare la strada giusta per arrivare nuovamente al pareggio; viceversa la squadra di Pulga continua a far male con le sue ripartenze e trova anche il gol del 3-1 grazie al colpo di testa di Sau, forse uomo partita della gara. Poco dopo è proprio Sau a colpire il legno con un bellissimo tiro a giro; sulla palla respinta si avventa Pisano che buca ancora il portiere della Roma. A nulla serve il secondo gol dei giallorossi che arriva solo al 90′, quando la partita è oramai chiusa da più di 10 minuti.

Finisce 2-4 tra Roma e Cagliari, con grande amarezza mista a rabbia per i giallorossi di Zeman e grande gioia per la formazione sarda che continua la propria striscia positiva.

ROMA-CAGLIARI 2-4 (1-1)

Roma (4-3-3): Goicoechea, Piris, Burdisso, Marquinhos, Dodô, Bradley, Tachtsidis (59′ De Rossi), Florenzi (59′ Marquinho), Lamela, Osvaldo, Totti. A disp.: Stekelenburg, Lobont, Castán, Romagnoli, Torosidis, Taddei, De Rossi, Marquinho. All.: Zdeněk Zeman.
Cagliari (4-3-3): Agazzi, Pisano, Rossettini (78′ Perico), Astori, Avelar, Conti (81′ Casarini), Ekdal, Nainggolan, Sau, Ibarbo, Thiago Ribeiro (88′ Cossu). A disp.: Avramov, Perico, Del Fabro, Murru, Casarini, Dessena, Cossu, Pinilla. All.: Ivo Pulga.
Arbitro: Andrea Romeo di Verona.
Marcatori: 3′ Nainggolan (C), 35′ Totti (R), 46′  (A) Goicoichea (R), 53′ Sau (C), 70′ Pisano (C), 90′  Marquinho (R).
Note – Ammoniti: Nainggolan, Avelar (C), Piris, Tachtsidis, Lamela (R). 

Qui le pagelle di Roma-Cagliari

Condividi
Nasce nel 1986 a Terni. Nel 2010 consegue la laurea in Lettere. La passione per il calcio, unita a quella per la scrittura e per la linguistica lo portano ad avventurarsi nel campo del giornalismo sportivo. Email: dgubbiotti@mondosportivo.it