Kakà-Milan: decisive le prossime 48 ore

Saranno due giorni roventi quelli che attendono Adriano Galliani e la dirigenza del Milan. Nei prossimi due giorni infatti i rossoneri proveranno a chiudere con il Real Madrid e gli agenti del giocatore per il ritorno di Kakà al Milan: Galliani sta lavorando ai fianchi Florentino Perez e la dirigenza madridista, mentre a Paolillo è toccato il compito di far pressing su Bosco Leite, padre-agente di Kakà, per trovare una rapida soluzione alla trattativa.

Il Milan vorrebbe infatti il giocatore in prestito per due anni e mezzo, soluzione che non convince del tutto un Real pur ben disposto alla cessione del giocatore brasiliano. L’altro nodo è l’ingaggio del giocatore, che attualmente guadagna 10 milioni netti l’anno. Il Milan punta a ridurre questa cifra a 5 milioni di euro. Ballano 2,5 milioni l’anno, visto che Kakà al momento non vuole scendere sotto i 7,5. Una soluzione potrebbe essere trovata attraverso ricchi bonus per gol, assist e obiettivi centrati nei prossimi due anni.

Le trattative vanno così avanti in maniera serrata visto che tutte le parti vogliono trovare una soluzione il prima possibile e non arrivare in affanno agli ultimi giorni utili per il trasferimento.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.