Colantuono: “Occhio al Cagliari, ha uno degli attacchi più forti”

“Sì, è una partita importante, ma non è sicuramente la sfida dell’anno, considerato che siamo appena alla 2ª giornata di ritorno. Un momento come quello che stiamo attraversando può capitare nell’arco di un campionato, ma secondo me contro la Lazio, nonostante la sconfitta, ci sono stati segnali positivi”. Questo è il pensiero di Stefano Colantuono in vista della gara contro il Cagliari: “Saremo inevitabilmente noi a fare la partita – prosegue il tecnico, ma dovremo attaccare senza commettere l’errore di esporci troppo, perché il Cagliari potrebbe farci male: i sardi hanno un attacco molto forte, non ci sono tante squadre in serie A a vantare un reparto avanzato così pericoloso”.

Sulla scelta di andare in ritiro già da venerdì il mister commenta: “L’ha voluto la squadra e il portavoce è stato Bellini. I giocatori hanno voluto stare insieme un giorno in più.  A Roma contro la Lazio l’ho consegnata a Denis la fascia da capitano perché mi sembrava un modo per aiutarlo in un periodo delicato, la possono comunque indossare tutti a turno, perché questo gruppo è così unito che un leader non serve”.

Colantuono ha convocato 22 giocatori, assente Schelotto. Ecco la lista completa:

Biondini, Bonaventura, Brivio, Canini, Cazzola, Cigarini, Consigli, De Luca, Denis, Ferreira Pinto, Ferri, Frezzolini, Giorgi, Matheu, Milesi, Moralez, Parra, Polito, Radovanovic, Scozzarella, Stendardo, Troisi

 

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it