Lega Pro, Prima Divisione: Catanzaro – Latina 1-3

LEGA PROIl Latina non si ferma più. A conferma di un avvio di 2013 decisamente in palla per i nerazzurri, sempre più autoritari nel proprio girone di Lega Pro, arriva la quarta vittoria di fila. A cadere sotto i colpi dell’undici di mister Fabio Pecchia, il Catanzaro, regolato a domicilio con un netto 3-1. Nel consueto 4-3-3 di partenza, c’è la novità Danilevicius nel tridente di attacco in posizione di punta centrale sostenuto ai lati da Agodirin Kolawole e Barraco. Il primo lampo del match corrisponde con il vantaggio del Latina con Barraco che dalla destra lascia partire una palla innocua verso il centro dell’area ma Sirignano buca l’intervento, e alle sue spalle Kola vede Pisseri in uscita e in pallonetto  firma l’1-0. Prima dell’intervallo, al 39′ il è Danilevicius su cross di Barraco, a fallire il colpo del ko, solo davanti a Pisseri. Nella ripresa i giallorossi spingono subito nei primi minuti della ripresa. Al 15′ è bravo Bindi a negare il pareggio su una punizione del solito Russotto. In ripartenza il Latina è pericoloso e trova il gol del 2-0, quando un pasticcio della difesa di casa, Pisseri regala sui piedi di Danilevicius il primo gol dello “Zar” con la maglia nerazzurra. Ceravolo ammutolito e tre punti quasi in cassaforte per il Latina. Il Catanzano, infatti, non ci sta e preme ancora. Al 35′ Quadri grida al gol, pennellando una punizione praticamente perfetta su cui però Bindi si esibisce con una parata che ha del miracoloso. Il Latina è invece implacabile e chiude la pratica al 39′ quando Barraco punge in contropiede, poi apre il campo per il perfetto inserimento del neo entrato Ricciardi che addomestica la sfera, entra in area e di sinistro batte ancora Pisseri. L’orgoglio del Catanzaro si materializza con il 3-1 arrivato un minuto esatto più tardi. Palla dentro di Russotto per Quadri che viene atterrato in area da Cottafava. Dal dischetto lo stesso Quadri calcia angolato, ma Bindi capisce tutto e vola a parare. Sul tap-in la difesa ospite è lenta ad intervenire consentendo a Masini di segnare.

CATANZARO – LATINA 1-3

CATANZARO (3-5-2): Pisseri, Sirignano, Orchi, Bacchetti, Fiore, Castiglia, Ronaldo (1’st Quadri), Benedetti (17’st Squillace), Sabatino (37’pt Masini), Russotto, Fioretti. A disp.: Faraon, Papasidero, Carboni. All.: Cozza.

LATINA (4-3-3): Bindi, Milani, Bruscagin, Cejas, Agius, Cottafava, Barraco, Sacilotto, Danilevicius (37’st Ricciardi), Burrai (21’st Gerbo), Agodirin (41’st Jefferson). A disp.: Ioime, Giacomini, Cafiero, Pagliaroli. All.: Pecchia.

Arbitro: Albertini di Ascoli Piceno. Assistenti: Boz di Aosta e Prenna di Molfetta.

MARCATORI: 20’pt Kola, 28’st Danilevicius, 39’st Ricciardi, 40’st Masini

NOTE: Ammoniti: Cottafava, Sirignano, Castiglia, Burrai, Kola, Bacchetti. Recuperi: 2’pt – 3’st. Al 40’st Bindi para un rigore a Quadri

 

Condividi
Laureato in Filosofia, ha deciso di applicare la materia di studio alla vita, prendendola spesso con filosofia. Prestato al giornalismo per caso, la passione per il calcio ce lo tiene incollato. Vanta comunque diverse esperienze più o meno fortunate.