Amauri manda il Parma in cielo, al Tardini Palermo battuto 2-1

La beffa finale porta la firma di Amauri. Beffa perché il Palermo non ha giocato male, ma è costretto a tornare a casa ancora una volta senza punti. Al Tardini il Parma vince 2-1: emiliani cinici, bravi a passare con Belfodil e a rimediare con l’ex attaccante della Juve al pari di Budan nel finale.

INIZIO LENTO – Partita non scoppiettante in avvio, gli emiliani contengono, provano ad affondare, ma il tridente schierato da Donadoni non punge; Belfodil è troppo solo lì davanti, il Palermo è insidioso quando innesca il peperino Dybala, il Parma si fa vedere dalle parti di Benussi solo verso la mezzora, con un tentativo di Parolo interessante ma poco efficace. Il Palermo manovra e gioca meglio, Brienza e Ilicic mettono i brividi alla statica retroguardia parmense, Mirante è bravissimo al 44′ sulla girata proprio di Ilicic, che per poco non valeva il vantaggio.

LA GARA SI SBLOCCA – C’è bisogno però della ripresa per far sì che il risultato si sblocchi. Donadoni esclude Benalouane e Musacci dopo dieci minuti dal rientro in campo, e inserisce Santacroce e Acquah: Parma più dinamico, e più concreto. Il gol arriva al minuto 61: spizzata proprio di Santacroce per Belfodil, che non si fa pregare. Uno a zero emiliano, esplode il Tardini, ma il Palermo non si scoraggia. I rosanero avanzano il baricentro, aumentano la loro pericolosità, e agguantano, a cinque dal termine, il momentaneo pari: a segno Igor Budan, che va di testa sul cross di Morganella: 1-1, e risultato che sembra oramai fissato.

AMAURI IN EXTREMIS – Ci pensa Amauri, allora, ad affermare il contrario: minuto 89, Brienza si divora il 2-1 palermitano, e fa ripartire l’azione gialloblù; il pallone termina all’italobrasiliano che in girata batte Benussi: è la rete che regala tre punti al Parma, non bellissimo ma alla fine concreto. Palermo poco cinico, voglioso, bravo a proporre un buon calcio, ma alla fine la differenza la fanno i gol. E anche stavolta ne hanno fatto uno in più gli altri.

PARMA-PALERMO 2-1
MARCATORI: 18′ st Belfodil, 40′ st Budan, 48′ st Amauri.
Parma (4-3-3): Mirante; Benalouane (11′ st Santacroce), Paletta, Lucarelli, Gobbi; Marchionni, Musacci (11′ st Acquah), Parolo; Biabiany, Belfodil, Sansone (32′ st Amauri).
A disp.: Pavarini, Fideleff, De Angelis, MacEachen, Morrone, Rosi, Ninis, Palladino, Pabon. All.: Donadoni.
Palermo (4-3-2-1): Benussi; Morganella, Von Bergen, Aronica, Garcia; Kurtic (35′ st Malele), Barreto, Sanseverino (23′ st Anselmo); Ilicic, Brienza; Dybala (39′ st Budan).
A disp.: Ujkani, Brichetto, Milanovic, Goldaniga, Miccoli, Viola, Bollino, Cetto. All.: Gasperini.
Arbitro: sig. Doveri di Roma 1.
NOTE – Ammoniti: Dybala, Ilicic, Aronica (Pal), Benalouane, Parolo, Lucarelli (Par).

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it