Premier League, 20/a giornata: vincono United e City, crollo Aston Villa, colpo Reading

La ventesima giornata di Premier League, tra Natale e Capodanno, regala al Manchester United la certezza dei 7 punti di vantaggio in vetta al campionato. I red devils battono 2-0 il WBA di Steve Clarke, con una rete in avvio regalata da McAuley (autogol su cross di Ashley Young) e il gol finale al 90′ di van Persie, subentrato dalla panchina nel corso della gara. Vittoria comunque non troppo agevole per lo United, con gli ospiti molto intraprendenti soprattutto nel secondo tempo e vicini al pari con Tamas. Sir Alex Ferguson, comunque, può festeggiare il suo 71esimo compleanno lunedì con questa bella vittoria che tiene a distanza il Manchester City.

I “cugini” dello United trovano una vittoria importante a Carrow Road, 4-3 contro il Norwich (qui la cronaca), in una sfida che avrebbe dovuto probabilmente essere condotta in modo più agevole dagli uomini di Mancini, soprattutto dopo la doppietta iniziale di Dzeko nei primi 5 minuti di partita. Il Norwich, però, è rimasto in partita fino all’ultimo, ribattendo colpo su colpo e provando il tutto per tutto nel tentativo di pareggiare. L’espulsione di Nasri non ha aiutato gli ospiti e nella ripresa si è assistito a un botta e risposta continuo, dal quale è comunque emerso vincitore il Manchester City che resta quindi a 7 punti dai rivali cittadini.

Il Tottenham ottiene una bella e meritata vittoria allo Stadium of Light di Sunderland (la cronaca qui) e sale in solitaria al terzo posto, in attesa del Chelsea di scena contro l’Everton domani. A metà classifica fa rumore il pareggio 3-3 tra StokeSouthampton, con gli ospiti che si portano addirittura sul 3-1 e pregustano una vittoria che li toglierebbe del tutto dalla lotta per non retrocedere, ma concedono troppo alla rimonta dello Stoke che nel secondo tempo, seppure in 10 uomini, accorcia le distanze prima e trova il pareggio poi, con Jerome al 90′.

Lo Stoke conquista dunque un punticino che lo mantiene all’ottavo posto e, subito dietro, risale lo Swansea, vittorioso 2-1 a Craven Cottage contro il Fulham, in una sfida molto aperta che avrebbe potuto facilmente terminare con una larga vittoria dei padroni di casa. Il risultato sorride invece agli uomini di Laudrup, mentre il Fulham, penalizzato soprattutto dagli errori del portiere Stockdale, fa un pericoloso passo all’indietro verso le sabbie mobili e prosegue nel pessimo momento, con 2 sole vittorie negli ultimi 3 mesi.

Crolla l’Aston Villa, sconfitto in casa 0-3 dal Wigan, in quello che era un vero e proprio scontro-salvezza. Per gli uomini di Lambert continua l’incubo di questo periodo di festività, con 15 reti subìte nelle ultime 3 partite (oggi compreso) e una squadra molto giovane (età media di 23 anni, ndr) che stenta a reagire. Il Wigan, con questa vittoria, aggancia proprio il Villa a 18 punti, appena un punto sopra il Southampton al momento terz’ultimo.

In questo scenario assume ancor più importanza la vittoria del Reading, che batte 1-0 il West Ham al Madejski Stadium. Partita non bella dei padroni di casa ma tremendamente efficace, con gli ospiti che non riescono a sfruttare le occasioni con Vaz Te e Collins e pagano il prezzo più alto per l’errore dopo soli 5 minuti che permette a Pogrebnyak di trovare la via della rete. Per gli Hammers posizione di classifica ancora piuttosto tranquilla, ma i risultati ultimamente stentano ad arrivare, mentre il Reading trova ossigeno e risale a -5 dalla salvezza.

In serata è festa all’Emirates, l’Arsenal vince 7-3 contro il Newcastle con tripletta di Walcott e doppiette di Giroud e Ba (qui la cronaca della partita).

Sabato
Sunderland-Tottenham: 1-2 (40′ O’Shea (S), 49′ aut. Cuellar (T), 52′ Lennon (T))
Aston Villa-Wigan: 0-3 (3′ Ramis, 52′ Boyce, 56′ Kone)
Fulham-Swansea: 1-2 (19′ Graham (S), 52′ De Guzman (S), 56′ Ruiz (F))
Manchester United-WBA: 2-0 (9′ aut. McAuley, 90′ van Persie)
Norwich-Manchester City: 3-4 (2′ e 5′ Dzeko (M), 15′ Pilkington (N), 50′ Aguero (M), 63′ e 76′ Martin (N), 67′ aut. Bunn (M))
Reading-West Ham: 1-0 (5′ Pogrebnyak)
Stoke City-Southampton: 3-3 (10′ Lambert (SO), 16′ Jones (ST), 24′ Rodriguez (SO), 36′ aut. Wilkinson (SO), 67′ Upson (ST), 90′ Jerome (ST))
Arsenal-Newcastle: 7-3 (20′, 73′ e 90’+2 Walcott (A), 44′ e 68′ Ba (N), 51′ Chamberlain (A), 59′ Marveaux (N), 64′ Podolski (A), 85′ e 87′ Giroud (A))

Domenica
Everton-Chelsea: 1-2 (2′ Pienaar (E), 42′ e 72′ Lampard (C))
QPR-Liverpool: 0-3 (10′ e 16′ Suarez , 28′ Agger)

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA DELLA PREMIER CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.