Roma, Zeman punta il dito: “Soffia ancora il vento del nord”

“Sono contento per la prestazione, abbiamo giocato un grandissimo primo tempo. Nella ripresa abbiamo provato a gestire e noi non siamo capaci di farlo”. Sdenek Zeman commenta il bel successo con il Milan: “Se è stata la partita migliore della mia gestione? Mettetevi d’accordo, avevate detto che la migliore era stata quella con la Fiorentina. Nei primi 45 minuti abbiamo pressato alto e siamo ripartiti bene – ha spiegato – Nel secondo tempo ci siamo schiacciati troppo e abbiamo subìto. De Rossi ha fatto una grandissima partita nel primo tempo, poi anche luii è calato nella ripresa. Pjanic ha fatto il suo, è tecnicamente molto bravo. Florenzi fuori? Bradley e De Rossi sono più di rottura, volevamo far giocare palla lunga il Milan, così è più facile per i difensori. Sul rigore c’è fuorigioco di Pazzini. Soffia ancora il vento del Nord? Sì, senza dubbio. Il calcio si è giocato sempre tra Milano e Torino, e si vede. Anche in Lega e Federazione hanno più voce, e qualche volta si vedono dei gol irregolari. E’ normale, per conquistare il rispetto dobbiamo vincere più partite. Così anche noi avremo qualche vantaggio. Purtroppo ancora non le vinciamo tutte. Ma dagli arbitri ci vuole più attenzione”.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it