Serie B, 19/a giornata: il Cittadella espugna il Granillo

Con un colpo di coda nel finale, il Cittadella si aggiudica la gara del “Granillo” di Reggio Calabria, primo dei due posticipi del lunedì della 19/a giornata della Serie B. Una vittoria di misura giunta alla fine di una sfida poco spettacolare, giocata forse meglio dalla Reggina padrona di casa che, tuttavia, non è riuscita a superare l’ottima resistenza della formazione di mister Foscarini; veneti cinici, premiati dalla rete allo scadere di Schiavon, che ha sorpreso la difesa amaranto. Il Cittadella vola in piena zona playoff, mentre per i calabresi la situazione si fa davvero preoccupante.

GARA CONTRATTA AL GRANILLO – Per la gara col Cittadella mister Dionigi sceglie la coppia d’attacco Ceravolo-Comi, mentre tra i veneti solito tridente formato da Di Roberto, Maah e Di Carmine. Sfida bloccata in avvio, con i padroni di casa che premono con maggior convinzione, ma sbattono contro un Cittadella organizzato, che non soffre più di tanto la pressione amaranto. Sono i veneti a provarci per primi: girata di testa di Di Carmine, Baiocco blocca con sicurezza; la Reggina non riesce a pungere in attacco, ben controllata dagli uomini di mister Foscarini, che non disdegnano a farsi vivi dalle parti del portiere calabrese: il tiro di Vitofrancesco termina alto sulla traversa. La formazione di di casa crea il primo vero pericolo della gara alla mezz’ora, quando sugli sviluppi di una mischia Biraghi allontana il pericolo; Reggina ora più concreta, ma Comi non inquadra la porta con un bel colpo di testa. Parità che perdura fino al fischio finale del primo tempo.

SCHIAVON GELA LA REGGINA – Secondo tempo che si apre senza cambi né da una parte né dall’altra, ma con la Reggina che spinge alla ricerca del gol del vantaggio: al 55′ Armellino ha la palla del possibile 1-0, ma il suo tiro viene deviato in calcio d’angolo; occasionissima un minuto dopo per Adejo, palla che esce di pochissimo. Il Cittadella si limita difendersi, ma rischia di andar nuovamente ko quando Rizzato sfiora il gol con un mancino che esce di poco. I padroni di casa continuano a mettere sotto pressione i veneti, che si fanno vivi dalle parti di Baiocco solamente con tiri dalla distanza, mentre gli amaranto sono ben più pericolosi, senza trovare però la via della rete. Nemmeno i nuovi entrati riescono a superare la resistenza dei padovani, anzi, proprio al 90′ è il Cittadella a passare grazie a Schiavon, che sfrutta al meglio un’imbucata di Di Roberto. Doccia fredda per gli amaranto: al “Granillo” passano di misura i veneti.

REGGINA-CITTADELLA: 0-1

Reggina (3-5-2): Baiocco; Lucioni, Adejo, Freddi; D’Alessandro (47′ Melara), Armellino (72′ Fischnaller), Hetemaj, Rizzato, Barillà; Comi, Ceravolo (60′ Sarno). A disp.: Facchin, Ely, Rizzo, Bombagi. All.: Dionigi.
Cittadella (4-3-3): Cordaz; Sosa, Martinelli, Pelizzer, Biraghi; Vitofrancesco (89′ Paolucci), Baselli, Schiavon; Di Roberto (70′ Coly), Maah (76′ Di Nardo), Di Carmine. A disp.: Pierobon, De Vito, Bellazzini, Ciancio. All.: Foscarini.
Arbitro: Roca di Foggia
Marcatori: 90′ Schiavon (C)
Noteammoniti: Hetemaj, Melara (R); espulsi: –

CLICCA QUI PER VEDERE LA CLASSIFICA

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.