Il Bayern Monaco sbatte sul Borussia M’Gladbach: 1-1 all'”Allianz Arena”

Termina con un pareggio interno il girone di andata del Bayern Monaco; i bavaresi impattano 1-1 in casa contro il Borussia Monchengladbach, pareggiando nell’anticipo della 17/a giornata della Bundesliga. Partita dominata dai padroni di casa, puniti da un dubbio calcio di rigore assegnato per un fallo di mani di Boateng al 21′ del primo tempo; il neo entrato Shaqiri regala il pari ai biancorossi. A nulla serve l’assedio finale, smorzato anche dalla super partita del portiere avversario Ter Stegen. Bayern Monaco che chiude da campione d’inverno una prima parte di campionato da protagonista assoluto.

MARX GELA L’ALLIANZ – Per la gara contro il M’Gladbach mister Heynckes sceglie la coppia d’attacco formata da Muller e Mandzukic, alla caccia del decimo gol nella Bundesliga, mentre tra gli ospiti il venezuelano Arango giostra alle spalle di Hanke. Partono forti i bavaresi, pericolosi due volte nei primi minuti prima con Muller, poi con Riebry, ma sono i bianchi a passare al minuto 21: discusso calcio di rigore assegnato dal direttore di gara, dal dischetto va Marx che non sbaglia. La risposta dei padroni di casa è rabbiosa: Ter Steven vola sotto il sette a deviare una conclusione potente del solito Ribery; il Borussia comunque non si limita a difendere e sfiora il raddoppio alla mezz’ora, quando Dante salva sulla linea di porta una conclusione di Herrmann. Proprio il difensore brasiliano va vicino al gol del pari su azione di corner: palla alta di poco; il Bayern ora preme: ci prova Alaba, ma il risultato non cambia: all’intervallo M’Gladbach in vantaggio.

SHAQIRI FIRMA IL PARI – La ripresa si apre senza cambi né da una parte né dall’altra; passano appena 2′ e il Bayern va a un passo dal pareggio: Ter Stegen è prodigioso su Schweinsteiger; parata fantastica del portiere del Borussia. Pareggio che, tuttavia, è solo rimandato: al 58′ Shaqiri approfitta di un errore difensivo e batte Ter Stegen da posizione ravvicinata per il meritato 1-1 bavarese. Lo svizzero è ancora protagonista 10′ dopo, quando sfiora il raddoppio direttamente su calcio di punizione, mentre Ribery trova sulla sua strada ancora il portiere avversario, migliore in campo di un Monchengaldbach non pervenuto nella ripresa. Ter Stegen è ancora decisivo su una doppia conclusione prima di Alaba, quindi di Kroos e risultato che non cambia. Gli ospiti si affacciano in attacco solamente all’86’, ma il tiro di Arango non trova la porta. Scampato il pericolo i biancorossi si riversano in avanti alla ricerca del 2-1 che però non arriva. All'”Allianz Arena” termina 1-1.

BAYERN MONACO-BORUSSIA MONCHENGLADBACH: 1-1
Bayern Monaco (4-4-2): Neur; Lham, Alaba, Boateng, Dante; Ribery, Schweinsteiger, Martinez (38′ Shaqiri), Kroos; Muller, Mandzukic (57′ Gomez). A disp.: Starke, Van Buyten, Rafinha, Tymoshchuk, Pizarro.  All.: Heynckes.
Borussia M. (4-4-1-1): Ter Stegen; Brouwers, Wendt, Jantschke, Stranzl; Cigerci (76′ Xhaka), Herrmann (79′ Rupp), Marx, Nordtveit; Arango; Hanke (75′ de Camargo). A disp.: Heimeroth, Ring, Korb, Milapa. All.: Favre.
Arbitro: Tobias Welz
Marcatori: 21′ rig.Marx (Bo), 58′ Shaqiri (Ba)
Note: ammoniti: Dante (Ba), Nordtveit, Cigerci (Bo); espulsi:

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.