Serie B, 15/a giornata: la capolista Sassuolo bloccata a Brescia

Termina in pareggio il posticipo della 15/a giornata della Serie B. Al “Mario Rigamonti” di Brescia, le rondinelle padrone di casa ed il Sassuolo danno vita ad una gara divertente, conclusasi sull’1-1 per effetto delle reti di Boakye e Corvia, arrivate entrambe nel primo tempo. Un punto ciascuno per un pari tutto sommato giusto, con i neroverdi meglio nella prima frazione, mentre il Brescia ha sfiorato più volte la rete del vantaggio nella ripresa. Il Sassuolo sale così a quota 35 punti, mantenendo tre lunghezze di vantaggio sul Verona vice capolista; lombardi, invece, che toccano quota 22.

SASSUOLO SCAPPA, CORVIA LO RIPRENDE – Il Brescia si affida all’airone Caracciolo e all’ex leccese Corvia per cercar di contrastare un Sassuolo schierato col solito 4-3-3. Pronti via e gli ospiti mettono già le cose in chiaro, prendendo il comando del gioco e sfiorando la rete del vantaggio prima con Catellani, quindi con il talento Berardi. Il Brescia fatica a costruire, col solo Daprelà a provarci, mentre gli ospiti sembrano più concreti: al 20′ ci prova ancora Berardi, mentre al 26′ è Boakye a sbloccare l’incontro con una bella conclusione che beffa Arcari. Il giovane attaccante ha suoi piedi la palla dell’immediato raddoppio, ma sbaglia grossolanamente; gol mangiato, gol subito: le rondinelle riprendono alla mezz’ora il Sassuolo grazie a Corvia, bravo ad approfittare di un’uscita errata del portiere Pomini e ad insaccare la rete dell’1-1. Emiliani scossi e finale di tempo è tutto di marca bresciana, ma Pomini sventa prima su De Maio, poi su Caracciolo.

PAREGGIO GIUSTO – Ripresa che inizia con un cambio nel Brescia: fuori Stovini, al suo posto Bouy. Sassuolo arrembante, che prova fin dall’inizio a trovare la via della rete, ma né Boakye, né Berardi riescono a superare Arcari; la risposta dei lombardi è affidata ad una doppia conclusione di Budel, decisamente il più pericoloso dei suoi: Pomini si rifugia in calcio d’angolo, salvando il risultato. Rondinelle che, col passare del tempo, sembrano prendere il sopravvento sui neroverdi, in difficoltà dopo un buon avvio di ripresa. Incontro che sembra addormentarsi, fino agli ultimi 10′, quando il Sassuolo sembra provarci maggiormente: ci provano nell’ordine Magnanelli su calcio di punizione, il neo entrato Pavoletti e Troianiello, ma il risultato di parità non cambia. L’ultima emozione dell’incontro arriva al minuto 87, quando Pomini è miracoloso su Lasik: il portiere dei modenesi ipnotizza il bresciano, sventando con una mano la minaccia. Termina qui: è 1-1.

BRESCIA-SASSUOLO: 1-1

Brescia (3-4-3): Arcari; Di Maio, Salamon, Stovini (46′ Bouy); Zambelli, Lasek, Budel, Daprelà; Saba, Caracciolo (81′ Scaglia), Corvia (89′ Picci). A disp.: Cragno, Caracciolo, Mitrovic, Finazzi. All.: Calori.
Sassuolo (4-3-3): Pomini; Gazzola, Bianco, Terranova, Longhi; Chisbah, Missiroli, Magnanelli; Catellani (64′ Troianiello), Berardi (70′ Bianchi), Boakye (79′ Pavoletti). A disp.: Pigliacelli, Troiano, Marzorati, Laverone. All.: Di Francesco.
Arbitro: Gavillucci di Latina
Marcatori: 26′ Boakye (S), 30′ Corvia (B)
Noteammoniti: Lasik, Budel (B), Pomini, Magnanelli, Missiroli, Gazzola (S); espulsi: –

CLICCA QUI PER CONSULTARE LA CLASSIFICA

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.