Verona-Sassuolo: la serie B trattiene il respiro

Si accendo i riflettori della serie B Win: tocca alle prime due della classe. Verona-Sassuolo dopo Juventus-Inter, giusto per fare intendere all’Italia intera che anche la cadetteria conserva il suo inconfondibile fascino. Il Bentegodi sarà quello delle grandi occasioni, con 20.000 gialloblu che spingeranno la squadra di Mandorlini. Dall’altra parte i ragazzi terribili di Eusebio di Francesco, intenzionati a stupire ancora una volta.

Le probabili formazioni:

QUI VERONA – Mandorlini recupera il portiere Rafael, ma deve fare i conti con gli acciacchi di Moras e Halfredsson. Per la retroguardia si scalda Ceccarelli, mentre a centrocampo è in dubbio la presenza dal primo minuto di Bacinovic, che si gioca una maglia con il favorito Laner. Molto dipenderà dalla posizione di Martinho: il brasiliano può ricoprire tutti e tre i ruoli della catena sinistra. Probabile formazione (4-3-3): Rafael; Abbate, Ceccarelli, Maietta, Cacciatore; Laner, Jorginho, Halfredsson; Gomez, Cacia, Martinho.

QUI SASSUOLO – Ballottaggio Bianco-Marzoratti nel cuore della difesa: l’ex Cagliari è nettamente in vantaggio. Il ghanese Chibsah contende il posto all’australiano Valeri a centrocampo, così come Catellani spera di avere la meglio su Pavoletti per formare il trio d’attacco con Berardi e Boakye. Ritorna titolare Missiroli. Probabile formazione (4-3-3): Pomini; Gazzola, Bianco, Terranova, Longhi; Valeri, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Boakye, Catellani.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.