La Fiorentina supera il Cagliari. Jovetic esce per infortunio

La Fiorentina aggiunge una nuova vittoria casalinga alla sua brillante stagione e ora sale in classifica al quarto posto dopo aver scavalcato la Lazio. L’ “Artemio Franchi” si dimostra campo ostico per tutti, anche per un Cagliari, capace in ottobre di dare una sterzata positiva al suo campionato dopo l’avvento alla guida tecnica della coppia Pulga-Lopez.

Nonostante il risultato finale il Cagliari ha disputato un ottimo primo tempo; un atteggiamento grintoso dei rossoblu, capaci di sorprendere la squadra di casa, in difficoltà nel cercare di applicare il gioco a cui aveva abituato nelle precedenti partite. Non viene concesso respiro al centrocampo viola che paga le condizioni non ottimali di Pizarro e gli atteggiamenti delle proprie corsie esterne. Llama non riesce a fare le veci sulla sinistra di Pasqual, lasciato a riposo da Montella; a destra invece c’è poca confidenza tra Romulo e Cuadrado, innamorati dell’uno contro uno e poco consoni al passaggio. Al 6′ Tomovic buca l’intervento difensivo e Cossu da pochi passi calcia oltre la traversa. La paura dei giocatori di casa si spegne al 13′ quando Rodriguez sfrutta l’errore in marcatura di Murru e di testa insacca il gol del vantaggio. La rete subita non fa perdere al Cagliari l’entusiasmo che lo aveva contraddistinto nelle prime battute di gioco. I sardi cercano di sfruttare i larghi spazi concessi dagli avversari, ma peccano in fase conclusiva; solo al 42′ riescono a trovare il pareggio su uno schema su punizione, concluso a rete da Casarini con la deviazione decisiva di Roncaglia.

Le marcature su calcio d’angolo restano un cruccio della difesa rossoblu e i viola cinicamente sanno approfittarne a inizio ripresa quando è Rossettini a perdere di vista Jovetic in occasione del gol del nuovo vantaggio fiorentino. Il match si scalda, le due squadre si allungano improvvisamente, Cossu sbaglia una ripartenza ospite e sul pallone recuperato Romulo lancia subito in profondità Jovetic; saltata la marcatura, il montenegrino si ritrova d’avanti un’autostrada e dopo l’ingresso in area, suggerimento al centro per il tocco decisivo di Luca Toni, alla sua terza rete stagionale. La Fiorentina diventa l’unica protagonista in campo nell’ultima mezzoradi gioco; per il Cagliari si spengono pian piano le luci e scompare la fiducia nelle proprie potenzialità. A rovinare la festa dei padroni di casa è solo l’infortunio muscolare di Jovetic, che mette a serio rischio la trasferta contro il Milan. Montella allora decide di gettare nella mischia El Hamdadoui e sposta sulla sinistra Cuadrado; l’ultima firma sulla gara è proprio del colombiano che all’83 intercetta un retropassaggio debole di Dessena e da fuori trova il pallone giusto per battere Agazzi.

FIORENTINA-CAGLIARI 4-1 (1-1)

Fiorentina (3-5-2): Viviano, Roncaglia, G.Rodriguez, Tomovic; Cuadrado (85′ Cassani), Romulo, Pizarro, Borja Valero, Llama (61′ Aquilani); Toni, Jovetic (64′ El Hamdaoui). A disposizione: Neto, Lupatelli, Hegazi, Savic, Pasqual, Migliaccio, Olivera, Ljajic, Seferovic. All. Montella.
Cagliari (4-3-1-2): Agazzi, Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Casarini, Ekdal; Cossu (72′ Eriksson); Thiago Ribeiro (51′ Pinilla), Sau (67′ Ibarbo). A disposizione: Andedda, Perico, Del Fabro, Nenè. All. Pulga.
Arbitro: Calvarese di Teramo
Marcatori: 13′ Rodriguez (F), 42′ Casarini (C), 49′ Jovetic (F), 54′ Toni (F), 84′ Cuadrado (F)
Note: ammoniti: Roncaglia, Pizarro (F), Casarini (C)

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it