E’ successo in Europa: caos in vetta in Belgio, il Galatasaray torna alla vittoria

Jupiler League (Belgio), 12/a giornata – Succede di tutto nella dodicesima giornata della Jupiler League belga, dove le due capolista Club Bruges e Anderlecht perdono i rispettivi incontri. I neroblu di Brugges subiscono la seconda sconfitta consecutiva, venendo superati  3-2 in casa dal Lokeren al termine di una partita divertentissima e ricca di emozioni; ko anche i biancomalva, sconfitti in trasferta dal modesto Sporting Charleroi. Ne approfittano il Genk ed il sempre più sorprendente Zulte-Waregem, che agganciano in vetta le due nobili del calcio belga: classifica che ora vede ben quattro formazioni in testa a quota 22 punti. In coda,  ennesima sconfitta stagionale per il Cercle Brugges, battuto dallo Standard Liegi; non va meglio al Waasland-Beveren, superato dal già citato Zulte. Le due squadre occupano al momento l’ultimo ed il penultimo posto di una graduatoria abbastanza compatta, aperta a ogni genere di sorpresa.

Super League (Grecia), 8/a giornata – Dopo sette vittorie consecutive si interrompe la striscia di successi della capolista Olympiakos, costretta al pareggio 2-2 da un super Aris Salonicco. Nonostante l’occasione sprecata, la squadra del Pireo mantiene quattro lunghezze di vantaggio sul Panionios, che supera in trasferta il modesto Panthrakikos Komotini e scavalca un deludente PAOK Salonicco, fermato sullo 0-0 sul campo del Kerkyra. Terzo pareggio consecutivo tra campionato ed Europa League per il Panathinaikos: la formazione di mister Jesualdo Ferreira va due volte in vantaggio sull’isola di Creta contro l’OFI, ma vede sfumare tutto a causa delle reti di  Koutsianikoulis e Papazoglou che regalano un buon punto agli isolani; verdi ateniesi che continuano a stazionare nella zona medio-bassa della classifica. Per quanto riguarda la parte calda della graduatoria, un gol di  Fountas regala la prima vittoria stagionale al fanalino di coda AEK Atene: gialloneri ora ad un sol punto da Xhanti, Levadiakos e dal già citato Panthrakikos Komotini.

Liga I (Romania), 13/a giornata – Allungo in vetta alla classifica della Liga I romena per la Steaua Bucarest. I capitolini battono con un rotondo 4-0 il pericolante Gloria Bistrita, che rimane terzultimo, e approfittano della contemporanea sconfitta della vice capolista Pandurii, ko 2-0 allo “Stadio Farul” di Costanza contro il Viitorul. La formazione di mister Reghecampf ora ha sei punti di vantaggio sulla più pericola delle inseguitrici. Al terzo posto, ma staccata dalla vetta di ben otto lunghezza, resiste il sorprendente Astra Giurgiu, che vince di misura la sua gara, così come risorgono i campioni di Romania in carica del CFR Cluj, corsari 3-1 sul campo del fanalino di coda Drobeta Turnu Severin; doppio 0-0, invece, per le altre due squadre della capitale, la Dinamo ed il Rapid. In coda, detto dell’ultimo posto del Severin, rimane molto critica la situazione per lo Iasi, fermo a quota 5 punti, a meno 4 dalla quota salvezza.

Super Lig (Turchia), 9/a giornata – Continua il testa a testa in vetta alla classifica della Super Lig turca tra il Galatasaray di mister Terim e l’Antalyaspor. I giallorossi vincono facilmente in casa, battendo con un 3-0 che non ammette repliche il modesto Kayserispor; di ben altro lignaggio la vittoria dei biancorossi, che espugnano 3-1 il “Şükrü Saraçoğlu”, la casa di una grande di Turchia come il Fenerbahce. Le due capolista, che salgono a quota 18 punti, portano a più quattro il proprio vantaggio sulle dirette inseguitrici, nessuna delle quali è stata in grado di vincere nel week end, distanziandosi dalle battistrada. A centro classifica, risorge invece il Besiktas, che si impone con un netto 3-1 sul campo del Kasimpasa e si inserisce nel gruppo delle migliori. In coda, piccolo, ma significativo passo in avanti per l’ultima della classe Elazigspor, bravo ad imporre l’1-1 al ben più quotato Eskisehirspor; meglio ancora fa il Mersin, vittorioso 2-0 e ora più vicino alla quota salvezza.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.