Lokomotiv nei guai, sogna il Kuban

Negli anticipi del 13esimo turno di Russian Premier League la Lokomotiv prosegue il suo momento no, cadendo in casa contro un Amkar in grande spolvero, mentre il Kuban batte anche il Rostov e si candida per un posto nelle coppe europee.

PIKUSCHAK NEL RECUPERO GELA LA LOKO-La Lokomotiv arrivava da tre partite senza successo, e doveva a tutti i costi battere l’Amkar per tornare in carreggiata. Bilic ritrova Pavlyuchenko ma fatica ancora a trovare l’amalgama giusta con il gruppo: gli ospiti ne approfittano e riescono a portarsi in vantaggio grazie a un bel destro di Georgy Peev. Il bulgaro aveva già segnato a Cherzikovo nell’estate del 2008, quando i rossoneri passarono 0-1. I ferrovieri però reagiscono e Pavlyuchenko trova il pareggio, con un colpo di testa che piega le mani a Narubin. Nella ripresa l’Amkar ci prova perlopiù in contropiede, mentre la Lokomotiv tiene il pallino del gioco senza mettere grossi brividi al portiere ospite. E nel finale arriva la beffa per gli uomini di Bilic: tiro da fuori del solito Peev che va a sbattere sulla traversa, Pikuschak è il più lesto di tutti a mettere dentro la palla vagante.

POPOV! E IL KUBAN CONTINUA A VOLARE-Il Kuban sogna l’Europa. E come squadra, società e piazza probabilmente la meriterebbe più del Rubin e della Lokomotiv. Una società che pensa al futuro, come ha dimostrato il progetto della costruzione di un nuovo stadio, un gruppo di ottima qualità guidato da un volpone come Krasnozhan: tutto, insomma per fare bene. Col Rostov però la faccenda si complica e non poco: la squadra di Bozovich, che non vince in trasferte da 15 incontri, dal settembre 2011, ha mantenuto fede al suo credo tattico, chiudendosi tantissimo e non lasciando spazi agli avversari. E serve una magia del neoentrato Marcos Pizzelli, inspiegabilmente poco utilizzato da Krasnozhan e subentrato allo spento connazionale Ozbiliz, a decidere l’incontro: la sua palla filtrante è magistrale,  e Popov non ha problemi a infilzare Pletikosa. Nel finale c’è spazio per un confusionario assedio da parte degli ospiti, che rimangono pericolosamente invischiati nella lotta per non retrocedere.

LOKOMOTIV MOSCA-AMKAR PERM 1-2 20′ Peev, 36′ Pavlyuchenko (L), 94′ Pikuschak

KUBAN KRASNODAR-FK ROSTOV 1-0 78′ Popov

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it