Guai a Parma: Donadoni rischia il carcere!

Roberto Donadoni, attuale allenatore del Parma, rischia il carcere per fatti estranei al calcio. La Procura di Brindisi, infatti, ha chiesto sette mesi di carcere per lui e per la moglie, Cristina Radice. L’accusa è di lottizzazione abusiva: il tecnico del Parma e sua moglie sono proprietari di una masseria che è stata ristrutturata con lavori abusivi e, alcune opere come la piscina e il frazionamento dell’edificio, non erano conformi alle autorizzazioni. Per il reato è stata chiesta anche la confisca dei beni e un’ammenda di 45.000 euro.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.