Under21: Svezia-Italia, le probabili formazioni

Dopo l’1-0 firmato Immobile di venerdì scorso, le nazionali Under21 di Svezia e Italia tornano ad affrontarsi: scandinavi e azzurrini si sfideranno nella gara di ritorno del play off per l’accesso all’Europeo di categoria di Israele 2013. La squadra di mister Mangia parte coi favori del pronostico per la vittoria di misura della partita d’andata, tanto che a Insigne e compagni basterà un pareggio per qualificarsi. Tuttavia, la selezione svedese ha già dimostrato di essere una nazionale temibile, che dovrà gioco forza votarsi all’attacco per cercare di ribaltare il risultato di Pescara di quattro giorni fa.

Nella tradizionale conferenza stampa prepartita, il commissario tecnico italiano Mangia è apparso fiducioso nei suoi ragazzi, anche se qualche rammarico per le tante occasioni sprecate nella gara d’andata. Risultato che, se fosse stato più corposo, avrebbe offerta maggior tranquillità agli azzurrini. “Abbiamo disputato una buona gara, comandando il gioco e costruendo molte occasioni da rete. Abbiamo sbagliato spesso l’ultimo passaggio e dovevamo concretizzare di più. Ora andiamo in Svezia con fiducia, ma senza fare calcoli. Cercheremo di imporre il gioco come abbiamo nella gara di Pescara”.

Capitolo formazioni: poche novità in casa svedese, col tecnico Ericson che dovrebbe confermare la stessa formazione della’andata; in panchina scalpita il centrocampista offensivo del Pescara Celik, al rientro dalla squalifica: qualche chance di vederlo in campo dall’inizio. Stesso undici anche per l’Italia, che conferma il duo d’attacco Immobile-De Luca, con il genio di Lorenzo Insigne ad ispirare le punte. Si giocherà alla “Guldfageln Arena” di Kalmar, con calcio d’inizio alle ore 18:00.

Svezia (4-5-1): Johnsson; M. Johansson, Jansson, Pettersson, Demir; Hiljemark, J.Johansson, Hamad, Ajdarevic, Thern; Ishak. All.: Hakan Ericson.

Italia (4-4-2): Bardi; De Sciglio, Caldirola, Capuano, Frascatore; Saponara, Florenzi, Marrone, Insigne; Immobile, De Luca. All.: Devis Mangia.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.