Roma, Zeman: “Possiamo competere con tutti. Atalanta? Pericolosa”

“Non chiedo da ora ma dal primo giorno, sia sotto il profilo dei comportamenti sia per la voglia di migliorare, di proporsi, di lottare per qualcosa. Per me tutti i giocatori della rosa possono entrare in campo. Cerco di far giocare quelli che mi danno maggior fiducia e mi baso su ciò che vedo durante la settimana”. Filosofia Zeman, dunque: niente di più, niente di meno. Ma questa Roma, però, sembra ancora non avere l’imprinting classico del boemo. “Dopo la sveglia che abbiamo preso a Torino i ragazzi hanno lavorato meglio – ha assicurato il tecnico giallorosso – Vediamo domani se questo darà i suoi frutti. Mi aspetto il massimo dalla mia squadra- ha aggiunto – L’Atalanta non è da sottovalutare, ha vinto anche a Milano e quindi bisogna affrontarla con concentrazione e con grande voglia di fare meglio di loro”.

FORMAZIONE – “Mi aspetto il meglio dalla mia squadra. L’Atalanta non è da sottovalutare, ha vinto anche a Milano e quindi bisogna affrontarla con concentrazione e con grande voglia di fare meglio di loro. Dodo? Spero che dalla prossima sarà possibile utilizzarlo”.

COLANTUONO – “E’ un bravo allenatore – ha detto Zeman – che sa dare identità alla sua squadra. L’Atalanta l’anno scorso, partendo con una forte penalizzazione, ha fatto un grosso campionato. Quest’anno non ha grande continuità, ma una squadra che vince a Milano, contro il Milan, è pericolosa. So che i tifosi si aspettano una goleada ma non è facile”.

AMBIZIONI – “Sono sempre convinto che questa Roma possa competere con tutti – ha assicurato Zeman – ma è normale debba farlo in maniera diversa rispetto a Torino. La Società? Contento dell’arrivo di Pallotta a Roma – ha aggiunto – sento forte la fiducia della dirigenza. Problemi? No, nessun problema con loro”.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it