Blitz Guardia di Finanza: fari puntati sul Napoli

La Guardia di Finanza, su mandato della procura di Napoli (in particolare del pool che si occupa anche di reati finanziari guidato da Giovanni Melillo con i sostituto de Simone, Ardituro, Capuano e Ranieri), sta eseguendo dei controlli nelle sedi della FIGC a Roma e in quella del Napoli a Castelvolturno. Secondo quanto appreso dagli organi di stampa, i finanzieri stanno acquisendo documenti relativi alle procedure d’acquisto e cessione dei giocatori, ai rapporti con gli agenti sportivi e ai relativi movimenti finanziari. I magistrati hanno inoltre disposto l’acquisizione di bilanci societari, contratti degli atleti tesserati dal club campano, mandati ai procuratori, modelli depositati presso la Federazione, garanzie, pagamenti relativi agli ingaggi dei calciatori professionisti.

Secondo quanto riporta la “Gazzetta dello Sport” la perquisizione degli uomini della GdF è durata circa mezz’ora. “I finanzieri sono saliti al terzo piano della sede di via Allegri, intorno alle 10, e si sono fatti consegnare dal segretario federale Antonio Di Sebastiano la documentazione relativa alle procedure di acquisto e cessione dei diritti sulle prestazioni sportive dei calciatori partenopei, ai rapporti con gli agenti e alle relative movimentazioni finanziarie. Non si conoscono ancora i nomi dei calciatori e il periodo in cui i contratti sono stati sottoscritti“.

Si tratterebbe in ogni caso di una normale attività investigativa, definita addirittura “preinvestigativa” mentre dalla Procura di Napoli trapela: “Si è trattato solo di acquisizione di materiale per iniziare la valutazione dei fatti“.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.