Vargas ne fa tre, il Napoli stende l’Aik

Il Napoli batte l’Aik 4-0 in un match poco spettacolare. La formazione “B” dei partenopei non domina i mediocri avversari svedesi ma riesce cinicamente a sfruttare tutte le palle-gol avute. Un ottimo inizio di competizione con il “secondo” Frustalupi che si conferma, ancora una volta, portafortuna azzurro quando siete in panchina come “primo”. Continua l’imbattibilità interna in Europa per il Napoli, che va avanti dal 7 dicembre 1994.

FINALMENTE VARGAS, POI IL NAPOLI CALA. Partita numero 100 del Napoli nelle competizioni europee. Mazzarri (squalificato ed in tribuna) decide di cambiare 10/11 della squadra scesa in campo domenica contro il Parma. Unico superstite Aronica. Spazio ai nuovi arrivi Mesto ed El Kaddouri, in attacco il giovanissimo duo Insigne-Vargas. Nell’ Aik il tecnico Elm cambia qualcosa all’ultimo minuto, inserendo Karlsson nella difesa a quattro e Lalawelè a centrocampo. Circa 20 mila i presenti al San Paolo. Al primo affondo il Napoli passa in vantaggio. Lancio lento e prevedibile di Gamberini a cercare Edu Vargas, il capitano svedese Johansson tiene in gioco il cileno, che si libera dell’avversario e va a segnare il suo primo gol ufficiale con la maglia azzurra, dopo 8 mesi e qualche spezzone di partita giocato. Da qui in poi l’Aik alza il baricentro e si impossessa del centrocampo. Il Napoli, dopo il vantaggio, lascia troppo spazio agli avversari che per due volte sfiorano il pareggio. A distanza di pochi minuti, dopo la mezz’ora di gioco, prima Bangura si fa fermare da Rosati in uscita bassa poi Danielsson pennella un tiro da fuori area diretto nell’angolino, la manona di Rosati salva anche qui il risultato. Solo un’altra volta il Napoli si rende pericoloso, con Insigne che inventa una pregevole conclusione “a giro” dal limite, fuori di un soffio.

ANCORA EDU, HAMSIK ROSSO, CHIUDE DZE DZE. Ad inizio ripresa Frustalupi sostituisce uno spaesato El Kaddouri con Hamsik. E dopo trentatrè secondi il Napoli raddoppia. Lancio “al bacio” di Insigne che vede Vargas tagliare in due la difesa svedese, il cileno ringrazia e spiazza facilmente l’incolpevole Turina. La partita continua sugli stessi ritmi della prima frazione di gara. Alcuni lampi in ampie fasi di buio, da una parte e dall’altra. Gli svedesi cercano una reazione come già accaduto dopo il vantaggio iniziale del Napoli, ci prova Bangura con un diagonale che però finisce a lato. Al 68′ Vargas cala il tris. Ancora una volta suggerisce un passaggio filtrante con  Hamsik che lo pesca sul vertice dell’area di rigore, diagonale forte e teso che sorprende Turina. 3-0. Ritmi bassi, partita corretta e quando meno te l’aspetti arriva l’evento meno piacevole per il Napoli. A 15′ dal termine calcio di reazione di Hamsik a Johansson e rosso diretto per lui. Lo slovacco chiede scusa al pubblico ma la cattiva notizia è che salterà almeno due turni, tra cui la difficile trasferta di Eindhoven. Nonostante l’inferiorità il Napoli non si tira indietro e continua nella sua partita di attese e ripartenze. In chiusura di match Dzemaili pesca il jolly con una forte conclusione dal limite, una deviazione rende vano l’intervento del portiere. Finisce 4-0 una partita non bellissima, il Napoli fa meglio nel secondo tempo dopo qualche accorgimento tattico di Frustalupi. Importante lo scarto di quattro reti mentre nell’altro match del girone il Dnipro batte a sorpresa il Psv 2-0.

FRUSTALUPI – “Siamo partiti bene, abbiamo sbloccato presto il risultato. E’ stata una prestazione positiva”. Niccolò Frustalupi è visibilmente soddisfatto del risultato: “Questo é solo il primo passo – ha dichiarato – dobbiamo continuare così per puntare al orimo posto nel girone. Quest’anno – ha affermato il tecnico parlando di Edu Vargas – si stava muovendo benissimo in allenamento, dimostrando di essersi integrato. Gli mancava solo il gol”.

TABELLINO
NAPOLI – AIK SOLNA  4-0 (1-0)
MARCATORI:
6′ Vargas, 46′ Vargas, 68′ Vargas, 90′ Dzemaili
NAPOLI (3-5-2): Rosati; Gamberini, Fernandez, Aronica; Dossena, Donadel (56′ Dzemaili), Mesto, Behrami, El Kaddouri (46′ Hamsik); Insigne, Vargas (79′ Zuniga). A disp.: De Sanctis, Uvini, Zuniga, Cannavaro, Dzemaili, Hamsik, Pandev. All.: Niccolò Frustalupi.
AIK SOLNA (4-4-2): Turina; Lorentzson, Karlsson, Majstorovic, Johansson; Lalawelè, Danielsson (81′ Lundberg), Matumba (69′ Quaison), Borges; Karikari (75′ Goitom), Bangura. A disp.: Stamatopoulos, Backman, Gustavsson, Quaison, Lundberg, Moro, Goitom. All.: Andreas Alm.
ARBITRO:  Clement Turpin (Francia)
NOTE:  Ammoniti: Donadel (N), Johansson (A), Bangura (A) Espulsi: 74′ Hamsik

Condividi
Telecronista e opinionista radio/TV, già a SportItalia e addetto stampa di diverse società. Non si vive di solo calcio: ciò che fa cultura è la fame di sapere, a saziarla il dinamismo del corpo e del verbo. Email: vcoppola@mondosportivo.it