Pazza Roma: all'”Olimpico” vince il Bologna 3-2

Clamorosa sconfitta della Roma di Zdenek Zeman, che, avanti di due reti a fine primo tempo e col pallino del gioco in mano, si fa rimontare e battere dal Bologna di mister Pioli, che espugna l'”Olimpico” col punteggio di 3-2. Grande protagonista dell’incontro Alberto Gilardino, autore di una doppietta. Capitolini che rimangono a quota 4 punti, rossoblu che salgono a 3.

FLORENZI-LAMELA, LA ROMA C’E’ – Mister Zeman recupera Balzaretti, che torna titolare; nel Bologna, spazio in attacco dal 1′ a Gilardino. Pronti, via e Roma subito in vantaggio col giovane Florenzi, che al 6′ ribadisce in rete di testa un bolide di capitan Totti respinto dal palo; seconda rete consecutiva per il gioiellino romanista. Padroni di casa scatenati: prima è Totti a sfiorare il raddoppio, poi è Lamela a siglare il 2-0  al minuto 16, con un bel sinistro al termine di un’azione personale. Proteste da parte del Bologna perché c’era un giocatore felsineo a terra, ma l’arbitro convalida la rete dell’argentino. Prima mezz’ora nettamente di marca giallorossa, con gli ospiti andati al tiro solo in un paio di circostanze con Guarente e Morleo, senza peraltro impensierire più di tanto Stekelenburg. Ultima emozione del primo tempo ancora di marca romanista, ma il pallonetto di Totti termina alto sulla traversa.

INCREDIBILE BOLOGNA ALL’OLIMPICO – Seconda frazione di gioco che si apre con un doppio campo in casa bolognese: dentro Pulzetti e Pazienza, fuori Guarente e Perez. Ospiti tornati in campo con un piglio diverso rispetto ai primi 45′ e che vanno alla conclusione prima con Gilardino, poi con Kone, ma è la Roma a sfiorare il tris con un colpo di testa di Totti su cui Agliardi compie un vero e proprio miracolo. Capitolini che sembrano amministrare l’incontro, ma a sorpresa gli emiliani prima accorciano le distanze con Gilardino, bravo a realizzare di testa, poi pareggiano clamorosamente con Diamanti, che beffa Stekelenburg con una bella conclusione. Roma che ha in pratica gettato al vento il doppio vantaggio nel giro di 2′, subendo il ritorno di un Bologna davvero generoso. Incredibile al 90′: Bologna in rete ancora con Gilardino, che sfrutta una papera del portiere giallorosso e segna la rete del 3-2 felsineo. Finisce qui: il Bologna espugna l'”Olimpico” nel finale.

Roma-Bologna: 2-3 (2-0)

Roma (4-3-3): Stekelenburg; Piris (29’st Marquinhos), Burdisso, Castan, Balzaretti; Florenzi, Tachtidis, Pjanic (23’st Marquinho); Lamela (23’st Nico Lopez), Destro, Totti. A disp. Svedkauskas, Goicoechea, Lucca, Tallo, Romagnoli, Taddei. All.: Zeman.
Bologna (4-3-2-1): Agliardi; Motta (31’st Garics), Antonsson, Cherubin, Morleo; Perez (1’st Pazienza), Guarente (1’st Pulzetti), Kone, Taider; Diamanti, Gilardino. A disp.: Curci, Gimenez, Acquafresca, Gabbiadini, Abero, Kone, Sorensen, De Carvalho, Pasquato. All.: Pioli.
Arbitro: Guida di Torre Annunziata
Marcatori: 6′ Florenzi (R), 16′ Lamela (R), 72′ e 90′ Gilardino (B), 73′ Diamanti (B)
Note: Ammoniti: Tachtidis, Pjanic, Castan, Balzaretti, Totti (R), Perez, Morleo, Diamanti (B); Espulsi: –

 

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.