Riecco Super Gigi: “Imperativo: pronti per la Champions”

Dal ritiro della Nazionale in quel di Coverciano, è tornato a parlare il capitano degli azzurri nonché pilastro della Juventus, Gianluigi Buffon.

Il portierone ha analizzato l’ottimo inizio della sua squadra, a punteggio pieno dopo due giornate, che nell’ultimo turno in Serie A ha travolto al “Friuli” l’Udinese con il risultato di 4-1 con grande prestazione di Sebastian Giovinco: “Giovinco si è messo in discussione, ha voluto dimostrare di essere cresciuto – spiega il numero 1 dell’Italia che poi parla dei tanti giovani convocati per la Bulgaria e per Malta – E’ giusto essere disponibili per la Nazionale da parte dei club: la scelta dei giovani è quasi obbligata La qualificazione? Siamo i favoriti del girone, ma ci sono 3-4 squadre da non sottovalutare“.

La Juve vince e convince ma quest’anno, per Buffon, servirà dell’altro: “La Juve deve essere pronta per la Champions, è il nostro imperativo: lo aspettiamo da tre anni. La consapevolezza e l’idea di gioco sono le vere vittorie di Conte, ma ci manca in panchina“. A livello personale, invece, l’ex estremo difensore del Parma afferma: “Non sono più reattivo come prima, ma sono meglio ora che ai tempi di Parma: sono in forma, ho grande rabbia e voglia di vincere, porto bene i miei anni e non penso al dopo“.

Per finire, una menzione particolare sul nemico pubblico numero 1 per il popolo juventino, Zdenek Zeman: “È un allenatore che dà un’impronta precisa e netta alla sua squadra, nel 90% dei casi ha sempre raggiunto grandi risultati abbinandoli alla brillantezza di un gioco che appassiona, la sua idea calcistica sembra non tramontare mai“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it