Schwazer: “Ho sbagliato. E’ tutto finito”

E’ un Alex Schwazer realista, rammaricato e che non cerca scuse quello che parla della triste vicenda che lo ha visto escluso dalla spedizione olimpica italiana ai giochi olimpici di Londra 2012 causa doping: “Ho sbagliato, la mia carriera è finita. Meglio non chiedermi come sto… Volevo essere più forte per questa Olimpiade. Ho fatto tutto da solo e di testa mia e dunque mi assumo tutte le responsabilità per quello che è successo“.

Deluso e amareggiato l’allenatore del marciatore altoatesino Michele Didoni: “Mi ha chiamato e mi ha detto che aveva una notizia brutta. Sono deluso, non me l’aspettavo. Stavo preparando le valigie per Londra e ho pianto“.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.