Capello: “Io in Russia? Berlusconi non c’entra”

Fabio Capello non ci sta. Il suo curriculum dovrebbe da solo mettere a tacere ogni brutto pensiero, eppure in molti pensano che la scelta della Federazione russa di affidargli la panchina abbia del “politico”. Motivo del dubbio è la grande amicizia che lega Silvio Berlusconi a Vladimir Putin: alcune indiscrezioni parlano di un’ingerenza del Cavaliere nelle questioni russe.

La risposta di Capello è secca e sprezzante: “Ho grande stima e rispetto nei confronti di Silvio Berlusconi, ma lui non c’entra nulla con questa vicenda. Mi fermo qui”. Carota e bastone per Arshavin, definito un ottimo calciatore ma da disciplinare sotto il profilo comportamentale. Don Fabio è stato chiaro: “Devo incontrarlo al più presto”.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.