Serie B: tutte le trattative di mercato

Un cognome pesante per il Bari. I pugliesi danno la caccia a Simone Ganz, figlio di Maurizio, attaccante del Milan. Del 19enne se ne parla benissimo: sembra che abbia ereditato la freddezza del padre in zona gol. Con Vincenzo Torrente avrebbe tutte le possibilità di crescere ancora.

Il ds Angelozzi, intanto, discute anche con la Romaper quanto concerne la situazione di Stoian. I biancorossi, per la definitva cessione del rumeno, chiedono un bel gruzzoletto più il prestito gratuito di Federico Viviani.

La Reggina prova a riprendersi Antonino Ragusa, già amaranto nella scorsa stagione, attualmente rientrato al Genoa. Per l’attaccante c’è da registrare la concorrenza del Brescia, favorito dagli ottimi rapporti con il club ligure. Emiliano Bonazzoli prepara una nuova avventura: l’ariete deve decidere tra Levante e Padova. Gli spagnoli hanno il vantaggio di aver intavolato la trattativa da tempo, gli euganei promettono grandi ambizioni ed un ingaggio importante.

Ma per il team allenato da Fulvio Pea le sorprese non finiscono qui: dopo Feltscher e Galli dal Parma, sono in arrivo Francesco Signori e Manuel Fischnaller. Il primo è un centrocampista di proprietà della Sampdoria, quest’anno ha fatto benissimo con il Modena. Il secondo, autentico gioiellino, veste la maglia dell’Alto Adige ma sarà acquistato in compartecipazione con il Parma. Il tutto a conferma di una collaborazione altamente produttiva tra i due club.

Non si ferma l’agonismo dello Spezia sul mercato. I liguri vogliono Manuel Valdifiori, dell’Empoli, nell’ultima stagione frenato da un bruttissimo infortunio. Nelso Ricci dovrà però guardarsi dal Sassuolo, molto attivo su tale versante.

Grandi manovre a Verona: Sean Sogliano bussa alla porta della Reggina con insistenza. Per Fabio Ceravolo il discorso è già piuttosto avanzato, mentre sbuca all’improvviso il nome di Riccardo Colombo. Il ds gialloblu ha intenzione di regalare il più presto possibile i due calciatori a Mandorlini; Lillo Foti sorride e fiuta l’affare.

La JuveStabiamolla Oduamadi, il quale non ha nessuna intenzione di muoversi da Torino, e punta Milan Djuric. L’ex ariete del Crotone è stimatissimo da Piero Braglia, che per sostituire Marco Sau vorrebbe un centravanti con caratteristiche diverse. I campani se la giocano con il Perugia, potendo sfruttare il fascino della categoria ma dovendo fare i conti con un progetto meno ambizioso rispetto a quello degli umbri.

Fabrizio Castori è rimasto stregato da Arturo Lupoli durante l’ultima esperienza ad Ascoli. Con De Luca in partenza, probabilmente in direzione Catania, il nuovo allenatore del Varese è sempre più intenzionato a riabbracciare il suo pupillo. Cesena e Pescara hanno intavolato uno scambio: alla corte di Stroppa finisce Giuseppe Colucci, mentre in Romagna sbarca Andrea Gessa. E’ tutto fatto, mancano solo le firme.

Il Cittadella ha rinnovato il contratto ad Alex Cordaz, il quale sarà il portiere di Foscarini per un’altra stagione; Simone Ciancio, a breve, dovrebbe seguire l’esempio del suo compagno.

Tante idee per il Lanciano di Valentina Maio. Si seguono due strade, una porta alla valorizzazione dei giovani e l’altra ricerca elementi esperti per la categoria. Sono già stati effettuati dei sondaggi con il Milan per Simone Verdi, mentre da Bari strizza l’occhiolino il centravanti Marotta.

Il nuovo Lecce dei Tesoro probabilmente dovrà fare a meno di Davide Brivio, ad un passo dall’Atalanta. Francesco Moriero troverà, per il suo ritorno a Grosseto, un Gaetano Caridi galvanizzato dal recente colloquio avuto con il presidente Camilli: il calciatore calabrese ha ricevuto delle importanti conferme, sarà uno dei pilastri del futuro maremmano.

A Novara arriverà un giovane del Milan, un esterno offensivo di fascia sinistra di cui si dice un gran bene. Si tratta di Adrià Carmona, sudamericano dai piedi buoni che Attilio Tesser migliorerà sicuramente sotto tutti i punti di vista.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.