Esclusiva – Spagna-Italia vista da Armando Madonna

Come vi avevamo anticipato ieri pomeriggio, Armando Madonna ha analizzato Italia – Spagna per Mondopallone. Ecco qui le impressioni del tecnico: “A mio avviso arriviamo meglio degli spagnoli a questa partita, sotto tutti gli aspetti. Psicologicamente stiamo alla grande, perché la nostra semifinale è stata una botta di adrenalina pura al contrario della loro. Anche dal punto di vista tecnico non c’è da lamentarsi: l’Italia è andata sempre in crescendo durante l’Europeo, la Spagna no”.

CENTROCAMPO: “Si affrontano i due centrocampi più forti al mondo. La partita si deciderà in quella zona e non penso di esagerare se dico che noi abbiamo qualcosina in più. Calciatori come Pirlo, De Rossi, Montolivo e Marchisio, beh, combinati tutti assieme formano un reparto stratosferico. Grazie a loro riusciamo a unire varie qualità: tecnica, interdizione, visione di gioco e inserimenti senza palla”.

FATTORE FISICO: “L’impressione è quella che l’Italia possa arrivare più stanca alla partita rispetto ai nostri avversari. Con Inghilterra e Germania sono state spese un sacco di energie, a lungo andare potremmo un po’ patire ciò. Ma è una finale: il fattore mentale rende le gambe più forti”.

SCUOLE DIVERSE: “Loro sono molto abili nel palleggio, a volte incantano e sembrano quasi invincibili. Noi tatticamente siamo i migliori al mondo e possiamo contrastarli benissimo. Il vero vantaggio è che, mentre la Spagna giocherà in un solo modo, l’Italia potrà cambiare il suo sistema più volte nelle varie fasi della partita, per creare delle difficoltà o per meglio adeguarsi alla manovra degli avversari”.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.