“Scommetteva su NBA e tennis”

Non c’è pace per Stefano Mauri, il vice capitano della Lazio arrestato per lo scandalo scommesse. In attesa di nuovi interrogatori da parte della Procura, l’edizione odierna di Repubblica riporta alcune dichiarazioni. A parlare è il legale del giocatore, l’avvocato Simone Colangeli.

Quest’ultimo afferma che il suo assistito non ha mai tentato la fortuna con le partite di calcio, bensì con altri sport: “Stefano, temendo di passare per uno scommettitore e compromettere la propria immagine pubblica, chiese al suo amico Luca Aureli di puntare sull’ NBA e sul tennis presso la sua sala scommesse di Roma, in modo che tutto avvenisse con la massima riservatezza. La fidanzata di Aureli, Samantha Romano, acquistò quindi una sim per Stefano. La verità sta qui”.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.