A Verona l’impresa del Varese: è in finale

E’ il Varese la prima finalista dei play off di Serie B. Al ‘Bentegodi’ di Verona, gli uomini di Maran entrano nella storia del club resistendo agli assalti dei veneti, che non riescono a ribaltare lo 0-2 dell’andata.

Partita tosta e intensa, con molte occasioni da gol. I ragazzi di Mandorlini partono fortissimo e i primi 20′ sono un assedio infernale dell’Hellas. Al 21′, su un calcio piazzato battuto dall’islandese HallfredssonTachtsidis svetta di testa e punisce gli ospiti. Al Verona basta un altro gol per passare in finale (ricordiamo che, a parità di gol, conta il piazzamento ottenuto in campionato) ma, sorprendentemente, è il Varese a rendersi pericolosa nella seconda parte del primo tempo, due volte con Nadarevic e con Granoche. I due però trovano in Rafael un muro insuperabile.

Ripresa che inizia sulla falsa riga della prima frazione: Verona che controlla la palla e va più volte vicina al gol, Varese pronto a colpire in contropiede. A mezz’ora dalla fine episodio importante in area di rigore lombarda: Ferrari, pescato solo davanti al portiere avversario, è pronto a calciare quando Troest, già ammonito, lo stende: per l’arbitro Massa però è tutto regolare. Un altro paio di pericolose occasioni veronesi non bastano a trovare il raddoppio che varrebbe la finale. A poco più di 10′ dalla fine il gol che manda il Varese in finale: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Terlizzi è bravo a farsi valere e con la complicità di Juanito mette dentro il pallone che manda in estasi Maran e tutti i tifosi. Finisce 1-1. Ora il biancorossi attendono in finale la vincente di Sassuolo-Sampdoria: si parte dal 2-1 doriano dell’andata.

 

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.