ESCLUSIVA MP – M. Serena: “Io al Catania? E’ aria fritta”

Michele Serena è uno dei tecnici più in auge del momento. L’ex terzino dell’Inter non ha ancora sbagliato una stagione da quando siede in panchina e quest’anno ha coronato il suo curriculum con un fantastico Triplete a La Spezia. Campionato, Coppa Italia e Supercoppa di Prima Divisione: uno score da urlo.Ieri è trapelata un’indiscrezione sul suo futuro, si parla di un interessamento del Catania. Abbiamo cercato di scoprirne qualcosa in più con il diretto interessato.

Salve mister, sta imparando il siciliano?

A cosa si riferisce?

Lo sa benissimo: si parla di un interessamento del Catania nei suoi confronti

E’ solo aria fritta, non mi ha contattato nessuno. Ieri mi è arrivato un messaggio da parte di un amico che guardava Sky, io neanche lo sapevo.

E se le arrivasse davvero una chiamata?

Al momento non saprei cosa dire: ci penserò solo se questo contatto avverrà.

Anche a La Spezia non se la passerebbe comunque male: si parla di un mercato importante, sono stati fatti i nomi di gente come Bacinovic e Sforzini…

Questo lo confermo: la società è ambiziosa, vogliamo consolidare la struttura creata e disputare un campionato importante anche in serie B.

Lo Spezia potrebbe ripetere le favole di Cesena e Novara?

Non so quali programmi le due società avessero prima del doppio salto dalla C alla A. Sicuramente non ci accontenteremo di fare da comparsa e romperemo le scatole a tutti.

La sbornia Triplete è passata?

Ancora no, ci vorrà molto per mandarla via (ride n.d.r.) Abbiamo realizzato un’impresa storica e vogliamo godercela fino in fondo. Questo gruppo ha fatto ricredere parecchie persone, è giusto ricordarcelo.

Quando noi la intervistammo a fine febbraio, lo Spezia era a meno otto dalla capolista Trapani. Lei ci disse che puntava al primo posto…

Ricordo benissimo. Dicevo le stesse cose anche quando eravamo a meno undici, anche dopo la trasferta di Trapani. In Sicilia perdemmo immeritatamente e con un uomo in meno, ma forse da lì la nostra convinzione addirittura si rafforzò.

Chi vi farà compagnia tra Lanciano e Trapani?

Pronosticarlo è difficile, si tratta già di due compagini che nessuno considerava per l’alta classifica in estate. E’ la classica sfida in cui si parte da una situazione di equilibrio assoluto: mi è piaciuta la reazione del Trapani contro la Cremonese, dopo lo shock del primo tempo e contro la formazione più forte sulla carta. Ma il Lanciano…

 

 

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.