La Roma pensa al Pocho

Il Secolo XIX lancia un’ipotesi suggestiva: la Roma sarebbe sulle tracce di Ezequiel Lavezzi. Quasi congedato pubblicamente da Aurelio De Laurentiis, il quale avrebbe tutti gli interessi ad aprire un’asta, il Pocho fa gola a parecchi club, italiani e non solo.

Oltre a Inter e Paris Saint Germain, le pretendi più forti per l’argentino, starebbero pensando ad effettuare un sondaggio anche Manchester City e Arsenal. I neo campioni d’Inghilterra hanno già dimostrato il loro interesse nei mesi scorsi, soprattutto grazie all’impulso di Roberto Mancini, mentre i gunners cercano di cautelarsi nel caso in cui Robin Van Persie decida di abbandonare Londra. Un’opzione, quest’ultima, sempre più probabile.

Ma veniamo alla Roma, la sorpresa dell’ultima ora. Lo scorso Cda svolto dagli azionisti della società giallorossa ha sancito l’aumento di capitale: sono pronti circa 50/60 milioni per l’ormai vicina finestra di mercato. Il nuovo obiettivo sarebbe quello di centrare un colpo ad effetto, capace di risvegliare l’entusiasmo dei tifosi. La stagione appena conclusa è stata la peggiore del recente passato romanista, tutto proprio quando la piazza si aspettava un’inversione di tendenza con l’abdicazione di Rosella Sensi. E’ necessario dimostrare che gli americani hanno investito seriamente sulla Roma, con l’intento di trascinarla al vertice del calcio italiano.

Lavezzi è uno di quei giocatori in grado di infiammare la folla, acquistarlo vorrebbe dire rassicurare la gente sulla credibilità del progetto. E visto che il Napoli è entrato pienamente nell’ottica di cederlo, Walter Sabatini comincia a farci più di un pensierino. Niente di troppo serio per il momento, anche perché le controindicazioni sono molte: dalla concorrenza di club più forti economicamente e che parteciperanno alla prossima Champions League, al costo esoso dell’argentino. La clausola impostata da De Laurentiis è di 31 milioni di euro, spenderli per un solo elemento significherebbe rinunciare al profondo rinnovamento del reparto difensivo. E tale eventualità non piace in casa Roma.

In ogni caso la pazza idea Pocho rimane, se qualcuna delle rivali dovesse ritirarsi dalla corsa Sabatini potrebbe gettare la maschera e presentarsi al Napoli con un’offerta molto importante. Il mercato giallorosso sarà comunque all’altezza delle aspirazioni più volte proclamate a parole: il tempo degli esperimenti è finito.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.