Del Piero, futuro in Premier

Dopo le lacrime dell’addio e la pioggia di emozioni piovutagli addosso domenica pomeriggio, per Alex Del Piero ora è tempo di decidere.

C’è da stabilire il futuro, fatto ancora di colpi di classe e di gol, perché di appendere le scarpette al chiodo, Alex, non ne vuol sentir parlare, non ancora. Dove giocherà ‘Pinturicchio‘ la prossima stagione?  Tre le ipotesi: gli USA, vecchio suo pallino, dove Del Piero potrebbe seguire da vicino la sua amata Nba e dove potrebbe sperimentare calcio e stile di vita completamente diversi dall’Italia; il Qatar, dove da poco si è trasferito anche Raùl, e dove l’ex bianconero potrebbe farsi sommergere dai petro-dollari degli sceicchi e concludere la carriera da dio in terra. Tuttavia, non sembra proprio il caso di Del Piero, che a più riprese ha ribadito che la priorità non sono i soldi, ma le emozioni del campo; ultima, ma non in ordine di importanza, anzi, la Premier League. Sì, e per due motivi principali: Alex, in occasione della presentazione del suo ultimo libro al ‘Salone di Torino‘, si è espresso così sul campionato d’oltremanica: “E’ un posto dove si vive bene il calcio“; l’altra ragione che potrebbe spingere il fuoriclasse alla corte della Regina è che non mancano offerte, anche importanti: squadre del calibro di Arsenal, Tottenham e, poi, Qpr sarebbero disposte a far follie per averlo in squadra e, quindi, attendono alla finestra una sua decisione.

L’imbarazzo della scelta, insomma: solo che, fra tutte queste possibilità, non c’è quella che davvero Del Piero avrebbe desiderato: rimanere alla Juventus.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.