Il sogno di Pozzo si chiama… Del Piero

Cercano, si sforzano di vederlo con altre maglie, altri colori, altri tifosi, mentre ai suoi, di tifosi, già manca da matti. Alex Del Piero è, paradossalmente, una bandiera quasi senza più squadra, anche se gli attestati di stima provenienti dal mondo calcistico non mancano di certo.

Sceglierà gli U.S.A, dove sarà una star indiscussa e dove concluderà la sua immensa carriera da vecchia gloria? O la Francia, dove il PSG lo corteggia? E l’Italia? Una cosa è certa: Del Piero vuole continuare a giocare. Il benservito datogli con largo anticipo dal presidente Andrea Agnelli non gli ha tolto la fame di calcio e di vittorie. I tifosi della Juventus sono con lui ma, ormai, il miracolo della permanenza a Torino sembra sempre più irrealizzabile.

C’è chi, nello stivale, sogna di vederlo mentre accarezza quel pallone nel proprio stadio e con la propria maglia addosso: è il patron dell’Udinese (bianconera) Pozzo che, in un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport, dichiara: “Mah… non escludiamo nulla per la verità, perché anche Di Natale non è un bambino, abbiamo ad ora altri calciatori come Pinzi e Domizzi che hanno più di 30 anni, quindi diciamo che la nostra squadra è un mix. Noi andiamo a fare una selezione in base alle potenzialità, alle capacità del calciatore, quindi non si preclude nessuna possibilità“.

Ma il sogno deve scontrarsi con pragmatiche realtà:”Del Piero è indubbiamente un campione che farebbe comodo anche all’Udinese, però c’è una questione economica: non rientra nel budget di una piccola società come noi, quindi ci sono ragioni semplici per cui non andiamo a prendere il campione maturo, che andrebbe comunque bene, perché farebbe spogliatoio, sarebbe tutta un’esperienza che farebbe bene alla squadra“.

Il giallo continua…Tutti lo vogliono ma, paradossi del mondo pallonaro, Alex Del Piero, la leggenda, da luglio rischia di diventare una bandiera senza più squadra.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.