Il Barça punta Gareth Bale

Rinforzare un complesso vicino alla perfezione, si sa, non è mai compito agevole. In casa Barça sono abituati a lavorare bene anche sotto questo punto di vista: uno, massimo due, campioni all’anno e poi rosa integrata con i ragazzi terribili della Cantera. Il primo tassello della nuova stagione blaugrana sarà Pep Guardiola, ormai ad un passo dal tanto discusso rinnovo con la squadra del suo cuore. Come al solito si investirà denaro solo per calciatori già fatti, dalle indubbie qualità tecniche e tattiche. L’indiziato principale gioca nella Premier League.

Stiamo parlando di Gareth Balle, l’asso del Tottenham, il gallese volante che fa impazzire i terzini di mezzo mondo. Il Mundo Deportivo scrive di un primo summit già avvenuto tra le due società: Guardiola, a posto sulla corsia destra grazie al moto perpetuo di Dani Alves, vorrebbe fregiarsi di una forza simile anche dall’altra parte. Il catalano, come già successo quest’anno, punterà sempre più spesso sul 3 – 5 – 2 e Bale appare il candidato perfetto per tale sistema di gioco. Il Tottenham chiede non meno di 30 milioni per privarsi del suo gioiello, leggermente in calo dopo la scorsa mostruosa stagione; in Spagna provano ad abbassare le richieste e, nel contempo, si cautelano con un’alternativa. Jordi Alba del Valencia sarebbe un ripiego più che autorevole e garantirebbe anche un certo risparmio economico.

Bale vuole il Barcellona, ovviamente: e chi rifiuterebbe? Tutto dipenderà dalla forza con cui il Tottenham resisterà a eventuali tentativi di correzione del prezzo. Il d.s. Zubizarretta ha ricevuto l’incarico di acquistare una punta di movimento, la quale possa permettere a Villa un comodo recupero e a Fabregas di giocare con più continuità nel suo ruolo naturale di centrocampista. Bisognerà bilanciare le due spese: Bale è avvertito, Jordi Alba freme.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.