Calcio-scommesse, Manganelli tuona: “Sono in arrivo sorprese!”

Il capo della polizia, Antonio Manganelli, intervistato sull’andamento dell’indagine “Last Bet” che riguarda il calcio-scommesse, ha rilasciato dichiarazioni che fanno tremare e non poco molti giocatori e club, e questa è la grande notizia, di serie A.

Manganelli parla a ruota libera e assicura che la polizia non si farà trovare impreparata in questa che egli definisce una “brutta storia“: “colpiremo duro” dice. Da Portanova (presentatosi volontariamente ieri dagli inquirenti), a Pellissier, da Mauri a Bonucci, passando per Almiron, sono molti i nomi di giocatori del nostro massimo campionato usciti nelle ultime ore dagli ambienti della procura di Bari. Solo indiscrezioni per ora, ma quel che è certo è che ci fossero molti calciatori che scommettevano e che, forse, hanno alterato il regolare svolgimento delle partite della serie A.

Le parole suonano come la speranza maggiore per arrivare ad una rapida soluzione di questa infangante vicenda: “Sono in arrivo nuove sorprese. Le nostre indagini non solo non sono finite, ma proprio in questi giorni e in queste ore stanno producendo sviluppi molto significativi. Continueremo sulla strada del rigore“.

Chi ama il nostro pallone se lo augura. Quel che è certo è che, pochi anni dopo Calciopoli, siamo di fronte ad un altro scossone niente male. L’agonia sembra non avere fine, anzi.

 

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.